Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05] [06] [07]
Trekking 'Sui sentieri del Re'
VR.03 Rifugio Valasco - Colletto del Valasco - Pian della Casa del Re - Rifugio Remondino
Rifugio Valasco (1763 m) - Colletto del Valasco (2423 m) - Lago mediano di Fremamorta (2375 m) - Pian della Casa del Re (1765 m) - Rifugio Remondino (2464 m)
Traversata Scarica la traccia GPS in formato GPX [Commenta la tappa] [Leggi i commenti (0)] [Stampa]
3 - Il Lago mediano di Fremamorta e, sulla destra, i tornanti della mulattiera ex-militare (2008)
3 - Il Lago mediano di Fremamorta e, sulla destra, i tornanti della mulattiera ex-militare (2008)
Facili sentieri e vecchie mulattiere ex militari conducono ai Laghi di Fremamorta, specchi d'acqua in splendida posizione affacciati sulla Serra dell'Argentera. Dopo la discesa su Pian della Casa bisogna ancora affrontare la ripida e faticosa salita al Vallone Assedras per raggiungere il Rifugio Remondino.
A Da Rifugio Valasco (1763 m) a: Dislivello
[m]
Dislivello A/R
[m]
Tempo
[h:mm]
Tempo A/R
[h:mm]
Distanza
[m]
Difficoltà Segnavia
B Colletto del Valasco (2423 m) +674 / -14 - 2:10 - 2:30  -  5485 E N43A » N18
C Lago mediano di Fremamorta (2375 m) +711 / -99 - 2:30 - 2:55  -  6584 E N18 » N16
D Rifugio Regina Elena (1833 m) +773 / -703 - 3:55 - 4:30  -  11327 E N26 » N15 » =
E Pian della Casa del Re (1765 m) +778 / -776 - 4:05 - 4:45  -  12091 E =
F Rifugio Remondino (2464 m) +1477 / -776 - 6:10 - 7:05  -  15331 E N11
Profilo altimetrico - Tappa VR.03
Descrizione: Dal Rifugio Valasco (1763 m) ci si dirige verso Terme di Valdieri fino ad immettersi sulla vecchia rotabile ex militare per i Laghi di Valscura. Invertendo di fatto la direzione di marcia, si segue la rotabile verso sinistra.
Si prosegue in comune con l'Itinerario 11.33, che raggiunge il Piano superiore del Valasco, valica il Colletto del Valasco (2423 m, 2:10 - 2:30 ore dal Rifugio Valasco) 4 e arriva al Lago mediano di Fremamorta (2375 m, 0:20 - 0:25 ore dal Colletto del Valasco) 3.
Presso il lago si abbandona la vecchia mulattiera ex militare e si imbocca a sinistra il sentiero per Pian della Casa del Re (segnavia N26) 2. Dopo poche svolte si trascura a destra la vecchia mulattiera proveniente dai Laghi soprani di Fremamorta (segnavia N26B) e si continua la discesa con ampi tornanti seguiti da un lungo traverso. Un'altra serie di tornanti precede un secondo traverso su pendii prativi punteggiati di larici. Attraversata su bel fondo selciato una pietraia, si continua in direzione sud, scendendo nuovamente a tornanti un costone roccioso che conduce ai margini della conca che ospitava il Gias sottano della Losa. La mulattiera, che incomincia ora una breve risalita, stacca a sinistra il segnavia N26A (ramo secondario del segnavia N26, riservato ad escursionisti esperti) e valica un costone.
Il sentiero N26A, non troppo agevole, consente di accorciare la discesa su Pian della Casa del Re.
Si scende in direzione del sottostante ripiano ove sorgono ii ruderi del Gias sottano della Losa 1, nei dintorni del quale a traccia tende a scomparire. La si ritrova poco oltre il gias, dove un traverso scende in direzione sud-est, tagliando ripidi pendii con pendenze sostenute e qualche breve tratto leggermente esposto. Nell'ultima parte, a fianco di un piccolo impluvio, tra pietraie, rododendri, ginepro e radi larici, il sentierino volge a est e si ricongiunge al più comodo sentiero per il Colle di Ciriegia (segnavia N15), proprio nel punto in cui si stacca di fronte la traccia per il Rifugio Regina Elena.
Proprio sul crinale, si trascura a destra anche il sentiero che conduce direttamente al Colle di Fremamorta e si riprende la discesa, alternando brevi traversi a qualche svolta. Il sentiero volge quindi a nord-est e, un poco più malagevole su fondo acciottolato, continua a perdere quota con ripidi e stretti tornanti in una fitta macchia di ontano verde, fino ad immettersi sul più ampio e comodo sentiero diretto al Colle di Ciriegia (segnavia N15).
Lo si segue verso sinistra per una cinquantina di metri, quando si giunge a un trivio, sebbene poco evidente: da sinistra arriva il segnavia N26A incontrato in precedenza, mentre a destra si stacca una traccia per il Rifugio Regina Elena. Si lascia allora il comodo sentiero e si svolta a destra, seguendo radi segnavia bianchi che guidano attraverso detriti, massi e bassi arbusti (due esili tracce sulla sinistra vanno trascurate in questo tratto).
Pochi metri prima del Rifugio Regina Elena (1833 m, 1:25 - 1:35 ore dal Lago mediano di Fremamorta) 5 ci si tiene a sinistra, sul sentiero principale di accesso al rifugio. Il sentiero punta a nord, scendendo un modesto crinale tra roccette e radi larici; lasciata una traccia a destra, il sentiero volge brevemente a sinistra e, ormai sul fondovalle, serpeggia letteralmente tra i vari rami del Torrente Gesso della Valletta, attraversandone due su altrettante passerelle in legno.
La traccia a destra summenzionata, consente di collegarsi con percorso più breve al sentiero per il Rifugio Remondino. Si scende tra erba e arbusti a guadare un ramo del torrente (possibili problemi con acqua abbondante), poi si risale brevemente ad intercettare il sentiero per il rifugio.
Il tortuoso sentiero si immette infine su una vecchia mulattiera inerbita, che si segue verso sinistra. Oltre una sbarra, ci si trova su una malandata pista sterrata che si dirige verso il centro del Pian della Casa del Re (1765 m, 0:10 - 0:15 ore dal Rifugio Regina Elena). La si segue solo per poche decine di metri perché, sulla destra, si incontra il bivio con il sentiero per il Rifugio Remondino.
Si inverte allora il senso di marcia, con il sentiero che si tiene per un tratto parallelo alla strada poi, in comune con l'Itinerario 11.09, incomincia la lunga e piuttosto faticosa salita che conduce al Rifugio Remondino (2464 m, 2:05 - 2:20 ore dal bivio presso il Pian della Casa del Re) 6.
Carta schematica - Tappa VR.03
Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA [?]
[Scarica la traccia GPS in formato GPX]
Accessi: Il Rifugio Valasco si raggiunge seguendo l'itinerario 11.15.
Note: -
Pernottamento: Rifugio Remondino, www.rifugioremondino.it, tel. +39 0171 97327.
Cartografia: [Fra n.15] [AsF n.5] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.8]
(i riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia).
Ultimo aggiornamento: Estate 2014
6 - Il Rifugio Remondino (2015)
6 - Il Rifugio Remondino (2015)
2 - Il bivio nei pressi del Lago mediano di Fremamorta (2008)
2 - Il bivio nei pressi del Lago mediano di Fremamorta (2008)
4 - Un tratto lastricato della mulattiera ex militare che conduce al Colletto del Valasco (2011)
4 - Un tratto lastricato della mulattiera ex militare che conduce al Colletto del Valasco (2011)
1 - Il ripiano pascolivo del Gias sottano della Losa (2008)
1 - Il ripiano pascolivo del Gias sottano della Losa (2008)
5 - Il Rifugio Regina Elena e la Cima di Nasta (2011)
5 - Il Rifugio Regina Elena e la Cima di Nasta (2011)
Commenti alla tappa VR.03
[Commenta la tappa] [Inizio pagina] [Menu] [Stampa]
Non sono presenti commenti per questa tappa.
QR Code - Tappa VR.03