Itinerario 99.12

99.12 Sant'Albano Stura - Oasi naturalistica La Madonnina - Sant'Albano Stura

Sant'Albano Stura (378 m) - Oasi naturalistica La Madonnina (329 m) - La Casa nel Bosco (331 m) - Chiesa della Madonnina (382 m) - Sant'Albano Stura (378 m)

+104 / -104

Dislivello [m]

2:00 - 2:20

Tempo [h:mm]

8266

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

L'Oasi naturalistica La Madonnina, ex area di cava riqualificata, costituisce una delle principali aree umide del cuneese. Oltre all'accesso in auto dalla 'Casa del Bosco', l'oasi si può raggiungere anche con questo tranquillo anello con partenza ed arrivo a Sant'Albano Stura. Il dislivello è minimo e ci si sposta quasi per intero su carrabili sterrate o asfalto. I tempi di percorrenza indicati non includono le soste ai vari capanni dell'Oasi per l'osservazione dell'avifauna. In genere visitabile nei fine settimana, si consiglia di verificare comunque gli orari di apertura dell'Oasi della Madonnina sul loro sito web.

Carta schematica - Itinerario 99.12


Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Profilo altimetrico - Itinerario 99.12
A Da Sant'Albano Stura (378 m) a: Dislivello [m] Tempo [h:mm] Distanza [m] Difficoltà Segnavia
B Oasi naturalistica La Madonnina (329 m) +18 / -67 0:40 - 0:45 2717 T =
C La Casa nel Bosco (331 m) +41 / -88 1:25 - 1:35 5894 T =
D Sant'Albano Stura (378 m) +104 / -104 2:00 - 2:20 8266 T =

L'itinerario ha inizio presso il grosso posteggio sterrato all'inizio di Via Roma, a Sant'Albano Stura (378 m) 15. Si percorre Via Roma costeggiando Piazza Guglielmo Marconi (altro piccolo posteggio) e, al termine della piazza, si svolta a sinistra in Via Pilonetto. In fondo alla via si incontra una piccola rotatoria: bisogna imboccare una viuzza in discesa, un poco nascosta, che si trova a destra dell'uscita di Via Ceriolo (palina segnavia per l'Oasi naturalistica La Madonnina).
La stradina, nota come 'Strada del Fossato della Valle', scende fin nei pressi di un impluvio, quindi svolta a destra e diventa sterrata. La lenta discesa continua nell'incassato valloncello, prima a destra poi a sinistra del rio che lo solca. La sterrata passa non lontana da un laghetto (in basso a destra) e infine si immette sulla larghissima strada sterrata che corre lungo la sponda destra idrografica del Fiume Stura 1.
Si prosegue a sinistra 2, superando due diramazioni a destra (la seconda delle quali chiusa da una sbarra). Poco oltre, quando la larga strada si restringe, si incontra un bivio: la strada sterrata continua innanzi lungo il fiume, mentre a sinistra si stacca una pista, sempre a fondo naturale (indicazioni per Oasi naturalistica La Madonnina e Bosco delle Querce).

A onor del vero, anche tenendosi sulla strada sterrata si arriverebbe all'Oasi. Tuttavia, per rendere più piacevole il percorso escursionistico, in questa occasione ed anche poco più avanti, si è preferito descrivere un itinerario appena più lungo ma un poco più vario.

Imboccata la pista, si passa a fianco del 'Bosco di Querce' e ci si immette su una strada sterrata 3. Si svolta a destra (a sinistra ci si dirige alla Casa del Bosco, che verrà toccata al rientro dall'Oasi) e, in breve, si torna sulla strada sterrata lasciata poco prima. Si va a sinistra, per circa 200 metri, quando si deve nuovamente abbandonare la sterrata per un'altra pista che si stacca a sinistra.

Nel breve tratto che separa dall'ingresso dell'Oasi, ci si sposta in un piccolo dedalo di piste e sentieri. Risulta più difficile descrivere il percorso che trovare l'Oasi, tuttavia i più titubanti possono rimanere sulla strada sterrata e arrivare comunque all'ingresso dell'Oasi.

La pista si sposta a fianco di campi: al primo bivio si va a destra, entrando in un boschetto. Nel bosco, ad una biforcazione, si tiene ancora la destra fino ad una radura. Qui si incontra un ulteriore bivio: il sentiero di sinistra, che sarà utilizzato per il rientro, va verso la Casa del Bosco; il sentiero di destra verso l'ingresso dell'Oasi.
Si procede dunque a destra e, sempre nel bosco, si raggiunge l'ingresso dell'Oasi naturalistica La Madonnina (329 m, 0:40 - 0:45 ore da Sant'Albano Stura).
La visita dell'Oasi non richiede una descrizione approfondita: tutta l'area è recintata e la segnaletica guida verso i vari capanni di osservazione. Di fatto un largo camminamento inerbito percorre nella sua lunghezza l'oasi, a fianco dei due grandi stagni 5. Da esso, più o meno perpendicolari, si dipartono quattro diramazioni: la prima, proprio all'ingresso, per i capanni 1 e 2; la seconda, che si raggiunge dopo aver toccato il 'Giardino delle Farfalle' 4, al capanno Nirvana della Rana, al capanno 3 e all'altana (la torretta di osservazione di tre piani) 67; la terza al capanno 4; l'ultima al capanno di Maio e ai capanni 5 e 6.

L'Oasi naturalistica La Madonnina sorge su una ex area di cava dove, con interventi di ripristino ambientale iniziati nel 1996, sono stati creati due stagni a profondità variabile. L'oasi si estende su una superficie di circa 22 ettari e costituisce una delle più importanti zone umide in provincia di Cuneo: ad oggi sono state censite ben 218 specie differenti, tra frequentazioni abituali e avvistamenti occasionali 89.

[Pannello informativo in loco]

Tornati all'ingresso dell'Oasi, si percorre a ritroso il sentiero fino al primo bivio, dove si svolta a destra per la Casa del Bosco. Il sentiero segue la recinzione dell'oasi, passa ai piedi di un altro capanno di osservazione (esterno all'Oasi e sempre liberamente accessibile), quindi supera un canale su un ponticello in corrispondenza di un ingresso secondario all'Oasi (chiuso però al pubblico). Si continua ora tra la recinzione e il canale fin quando un altro ponticello lo riattraversa verso sinistra. In poche decine di metri si arriva alla Casa del Bosco (331 m, 0:45 - 0:50 ore dall'Oasi naturalistica La Madonnina; il tempo qui indicato include l'intera visita dell'oasi e il breve tratto per giungere qui, ma non include la permanenza nei capanni di osservazione) 10 e al vicino posteggio (utilizzato da chi vuole visitare l'Oasi senza dover camminare molto).

Inaugurata nel 2016, la Casa del Bosco è una struttura pensata per supportare le attività didattiche e di educazione ambientale dell’Oasi naturalistica La Madonnina, ma anche come punto di riferimento al servizio del territorio del comune di Sant’Albano Stura e di tutto il Parco fluviale Gesso e Stura.

[Parco Fluviale Gesso e Stura, Inaugurazione Casa del Bosco]

Si segue la strada sterrata che arriva da sinistra e serpeggia in piano tra coltivi 11. Ci si immette su un'altra sterrata e si procede innanzi (a sinistra ci si ricollegherebbe al percorso dell'andata), costeggiando uno stagno e arrivando alla piccola Fontana degli Alpini, dove si trovano un paio di tavoli da pic-nic 13 e dove incomincia l'asfalto.
Si ignorano due piste sterrate a sinistra e, con breve risalita 12, ci si porta in Via Ceriolo, all'altezza della Chiesa della Madonnina 14. Si va a sinistra, si trascurano a sinistra due strade asfaltata (la seconda è Via dei Gelsi) ed infine si torna alla rotatoria già percorsa all'andata. Si svolta a destra in Via Pilonetto e si rientra al posteggio in fondo a Via Roma, a Sant'Albano Stura (0:35 - 0:45 ore dalla Casa del Bosco), punto di partenza dell'itinerario.

Accessi

Dall'uscita di Carrù dell'autostrada A6 (per chi proviene da sud) o dall'uscita di Fossano (per chi proviene da nord) si prosegue in direzione di Sant'Albano Stura. L'itinerario ha inizio al posteggio sterrato che si trova all'inizio (sud) di Via Roma.

Note

L'Oasi in genere è aperta nei fine settimana. Verificare gli orari di apertura sul sito www.oasimadonnina.eu

Pernottamento

--

Cartografia

--

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Inverno 2022

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 99.12

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 99.12

2 - Il Fiume Stura, il paese di San Sebastiano e il Monviso (2022)
2 - Il Fiume Stura, il paese di San Sebastiano e il Monviso (2022)
10 - La Casa nel Bosco (2022)
10 - La Casa nel Bosco (2022)
8 - Germano reale (<i>Anas platyrhynchos</i>) (2022)
8 - Germano reale (Anas platyrhynchos) (2022)
11 - Filari di noci verso la Fontana degli Alpini (2022)
11 - Filari di noci verso la Fontana degli Alpini (2022)
7 - L'altana presente nell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
7 - L'altana presente nell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
12 - Uno spaventapasseri si gode il panorama... (2022)
12 - Uno spaventapasseri si gode il panorama... (2022)
6 - L'interno dell'altana, torretta di osservazione a tre piani (2022)
6 - L'interno dell'altana, torretta di osservazione a tre piani (2022)
1 - La sterrata sulla sponda destra idrografica del Fiume Stura (2022)
1 - La sterrata sulla sponda destra idrografica del Fiume Stura (2022)
14 - La Chiesa della Madonnina (2022)
14 - La Chiesa della Madonnina (2022)
13 - Un tavolo per pic-nic nella piccola area attrezzata vicino alla Fontana degli Alpini (2022)
13 - Un tavolo per pic-nic nella piccola area attrezzata vicino alla Fontana degli Alpini (2022)
3 - Palina segnavia nei pressi del Bosco delle Querce (2022)
3 - Palina segnavia nei pressi del Bosco delle Querce (2022)
9 - Folaga (<i>Fulica atra</i>) (2022)
9 - Folaga (Fulica atra) (2022)
5 - Uno dei due bacini lacustri presenti all'interno dell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
5 - Uno dei due bacini lacustri presenti all'interno dell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
4 - L'ingresso al 'Giardino delle Farfalle' nell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
4 - L'ingresso al 'Giardino delle Farfalle' nell'Oasi naturalistica La Madonnina (2022)
15 - La Chiesa della Confraternita di Santa Croce a Sant'Albano Stura (2022)
15 - La Chiesa della Confraternita di Santa Croce a Sant'Albano Stura (2022)