Rifugi e Bivacchi in vallecorsaglia

Rifugi e Bivacchi in Valle Corsaglia

Rifugio Navonera

Rifugio Navonera (1432 m)

Ristrutturato dagli alpini del gruppo di San Giovanni dei Govoni di Mondovì, è stato inaugurato il 28 agosto 2011, al termine di lavori cominciati nel 2006. La storia dell'edificio è quantomai tormentata: ottenuto dal Corpo Statale della Forestale, viene preso in consegna da Sandro Comino e trasformato nel primo rifugio alpino della Sezione CAI di Mondovì. Viene intitolato all'alpinista monregalese Tinto Prato, amico del Comino e caduto in mare al comando della sua motonave agli inizi della seconda guerra mondiale. Divenuto caserma della GAF nella seconda guerra mondiale, dopo l'armistizio dell'8 settembre il rifugio diventa base partigiana. Viene fatto saltare il 23 novembre del 1943 in ottemperanza ad un accordo stipulato tra il comando tedesco e i partigiani di stanza in Val Casotto.

[Giovane Montagna] [Comune di Pamparato]

Denominazione: Rifugio NAVONERA - Gen. Giovanni SIMONETTI
Località: Colla della Navonera, Comune di Roburent
Proprietà: A.N.A. Mondovì
Accessi: Su strada sterrata da Valcasotto.
Servizi: 40 posti letto con materassi e coperte, servizi igienici interni, cucina, stanza per i disabili, sala da pranzo, tre camere da letto e solarium. Apertura previo ritiro chiavi.
Web: www.ana-mondovi.com/home/?id_pg=109

Bivacco Cavarero

Bivacco Cavarero (2180 m)

Prefabbricato in legno e metallo costruito nel 1972. E' dedicato alla memoria dell'alpinista monregalese Franco Cavarero, giovane socio travolto da una valanga durante un'uscita scialpinistica al Mondolé nel 1963.

[Alpi Liguri]

Denominazione: Bivacco Franco CAVARERO
Località: Conca del Lago Revelli, Comune di Ormea
Proprietà: CAI Mondovì
Accessi: Itinerario 04.01
Servizi: 12 posti letto su tavolato con materassi e coperte, illuminazione fotovoltaica, stufa a legna, tavolo con sedie, sorgente acqua esterna (poca), sempre aperto.
Web: caimondovi.it/index.php/rifugi/biva ...

Due strutture, una recente ed accogliente ma ancora poco nota e sfruttata a livello escursionistico, e un graziosissimo bivacco, sono le opportunità che la Valle Corsaglia mette a disposizione degli escursionisti.