Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello in salita Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo di salita Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05] [06] [07] [08] [09] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17]
Valle Tanaro

La parte escursionisticamente più interessante della valle si trova, probabilmente, nella zona di Carnino e Viozene, in quella parte di territorio protetta dal Parco Naturale del Marguareis. Estremamente caratteristico è il paesaggio che si incontra salendo ad esempio al Colle del Pas o al Passo delle Saline, sede di una delle aree carsiche più importanti d'Italia.
Ma nel resto della valle è anche possibile osservare testimonianze della vita di montagna o salire vette dalle quali, nelle giornate limpide, la vista spazia dalle Alpi al mare.

Località di partenza: Garessio
Itinerario 01.14

Bella salita ad una delle ultime vette delle Alpi, prima del lento digradare verso la Liguria. Panorama assai ampio che spazia dall'arco alpino al mare. Meno attraente il percorso di discesa, che spesso segue malandate piste forestali.

Dislivello in salita: +517/-0 m; Dislivello totale: +534/-534 m;
Tempo di salita: 1:40 ore; Tempo totale: 3:25 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Autunno 2007; Commenti: 1;
Approfondimenti: Le brecce.

[Menu]
Itinerario 01.09

Escursione un poco faticosa per il dislivello, ma interessante. Dopo la tranquilla salita al Rifugio Savona si attraversano a lungo pendii pascolivi prima di guadagnare, su un esile sentierino, la Colla Bassa. Dal valico, che mette in comunicazione la Valle Tanaro con la Valle Casotto, si risalgono le ripide pendici prative del Monte Antoroto fino al crinale che conduce in vetta. Ottimo il panorama sulle Alpi Liguri, la pianura e il mare.

Dislivello in salita: +976/-40 m; Dislivello totale: +1016/-1016 m;
Tempo di salita: 3:10 - 3:30 ore; Tempo totale: 5:00 - 5:35 ore;
Distanza: 5969 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Primavera 2010; Commenti: 1;
Approfondimenti: -

[Menu]
Località di partenza: Ormea
Itinerario 01.15

Bellissima traversata che tocca numerose caratteristiche borgate, alcune parzialmente riattate ed altre abitate da una manciata di residenti, altre ormai abbandonate, ma tutte ricche di fascino e di storia. Notevole la Chiesa di Albra, perfettamente restaurata e in magnifica posizione panoramica, mentre poco impervio risulta l'attraversamento del Vallone del Rio Peisino, stretto e roccioso.

Dislivello in salita: +317/-98 m; Dislivello totale: +406/-227 m;
Tempo di salita: 1:10 - 1:20 ore; Tempo totale: 1:45 - 2:00 ore;
Distanza: 4821 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Autunno 2016; Commenti: 0;
Approfondimenti: -

[Menu]
Itinerario 01.12

Una lama di roccia quarzitica sulla cui sommità si ergono i resti di una torre di avvistamento: un breve percorso per toccare con mano le vestigia di un lontano passato. E' necessario prestare attenzione all'ultimo tratto prima della torre, un poco esposto, mentre la discesa avviene su sentieri per nulla segnalati.

Dislivello in salita: +268/-38 m; Dislivello totale: +268/-268 m;
Tempo di salita: 1:15 ore; Tempo totale: 1:45 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2007; Commenti: 0;
Approfondimenti: La torre dei Saraceni. Le incursioni sarecene.

[Menu]
Itinerario 01.07

Una piacevole passeggiata che dal centro di Ormea porta agli oltre 1200m della Colla di Chionea, attraverso splendide borgate e castagneti da frutto. La discesa dal colle è riservata agli escursionsiti e, oltre l'attraversamento del Rio Armella, il tracciato si riduce ad un esile sentierino lungo scoscesi versanti che va percorso con attenzione in caso di fondo scivoloso.

Dislivello in salita: +552/-71 m; Dislivello totale: +526/-526 m;
Tempo di salita: 2:45 ore; Tempo totale: 4:30 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Autunno 2005; Commenti: 1;
Approfondimenti: Il Mulino del Fossato. J Aboi. Il Museo dei Ricordi.

[Menu]
Itinerario 01.06

Salita piuttosto faticosa, sia per il dislivello che per la pendenza del sentiero, che ripaga tuttavia dello sforzo per il panorama che si ammira lungo tutto il percorso. Nelle limpide giornate autunnali lo sguardo spazia dalla Corsica al Monte Rosa.

Dislivello in salita: +1374/-2 m; Dislivello totale: +1376/-1376 m;
Tempo di salita: 4:10 - 4:45 ore; Tempo totale: 6:25 - 7:15 ore;
Distanza: 6182 m; Difficoltà: E/EE;
Aggiornamento: Autunno 2016; Commenti: 1;
Approfondimenti: -

[Menu]
Itinerario 01.17

Salita non breve ad un pittoresco ed appartato laghetto alle pendici del Pizzo d'Ormea, dove è possibile incontrare lingue di neve anche in piena estate. La Colla del Pizzo, meta dell'itinerario, mette in comunicazione la Val d'Armella in Valle Tanaro con la conca del Lago Revelli in alta Valle Corsaglia.

Dislivello in salita: +1179/-131 m; Dislivello totale: +1310/-1310 m;
Tempo di salita: 3:40 - 4:10 ore; Tempo totale: 5:55 - 6:45 ore;
Distanza: 5488 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2009; Commenti: 0;
Approfondimenti: -

[Menu]
Itinerario 01.16

Rilassante passeggiata con percorso ad anello, alle pendici del Pizzo d'Ormea, in ambienti vari che spaziano dal bosco di latifoglie ai pascoli alpini, toccando anche marginalmente un bosco di larice. Tra le numerose borgate attraversate, alcune in parte riattate, si conserva ancora qualche tetto in paglia.

Dislivello in salita: +470/-0 m; Dislivello totale: +470/-470 m;
Tempo di salita: 1:45 - 1:55 ore; Tempo totale: 3:10 - 3:30 ore;
Distanza: 10490 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Primavera 2010; Commenti: 1;
Approfondimenti: Il Lago del Lao. I cerchi in pietra.

[Menu]
Itinerario 01.11

In passato probabile base di appoggio per le bande di predoni saracene che hanno infestato la valle per circa un secolo, la "Balma del Messere" è una grossa cavità naturale, chiusa da un enorme muro in pietra. Un esile sentierino, purtroppo mal segnalato, consente di raggiungerla e di proseguire con un breve quanto inaspettato traverso su una cengia rocciosa a strapiombo sull'Orrido di Prale.

Dislivello in salita: +240/-68 m; Dislivello totale: +308/-308 m;
Tempo di salita: 0:50 ore; Tempo totale: 1:30 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E/EE;
Aggiornamento: Estate 2007; Commenti: 0;
Approfondimenti: La Balma del Messere. Messer Aleràmo.

[Menu]
Località di partenza: Caprauna
Itinerario 01.13

Semplice ascesa ad una vetta estremamente panoramica, quasi sospesa tra il mare e l'arco alpino: un'escursione decisamente appagante senza essere costretti a faticose ed impegnative salite. Meravigliose le fioriture primaverili.

Dislivello in salita: +424/-59 m; Dislivello totale: +483/-483 m;
Tempo di salita: 2:05 ore; Tempo totale: 3:35 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Primavera 2009; Commenti: 2;
Approfondimenti: Il Garb del Dighea.

[Menu]
Località di partenza: Viozene (Comune di Ormea)
Itinerario 01.03

Lunga e, nel suo tratto finale, faticosa salita alla seconda vetta delle Alpi Liguri, dalla quale si gode di un panorama veramente eccezionale. La parte iniziale del percorso costituisce la principale via di accesso al Rifugio Mongioie, meta di moltissimi escursionisti.

Dislivello in salita: +1388/-0 m; Dislivello totale: +1388/-1388 m;
Tempo di salita: 3:50 - 4:20 ore; Tempo totale: 6:10 - 7:00 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2010; Commenti: 4;
Approfondimenti: La via del sale per il Bocchino dell'Aseo.

[Menu]
Località di partenza: Carnino (Comune di Briga Alta)
Itinerario 01.01

Facile traversata che, dopo una salita iniziale, taglia a mezzacosta tra boschi e pascoli. Intrigante il ponte sospeso che si attraversa in località Le Vene. Il percorso è dotato di pannelli informativi che ne illustrano i principali aspetti naturalistici.

Dislivello in salita: +235/-0 m; Dislivello totale: +332/-449 m;
Tempo di salita: 0:40 - 0:45 ore; Tempo totale: 2:10 - 2:30 ore;
Distanza: 6880 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2016; Commenti: 0;
Approfondimenti: Il Sorbo montano.

[Menu]
Itinerario 01.02

Dalla bella borgata di Carnino inferiore si risale, in ambiente carsico, al Passo delle Saline, sempre su sentieri evidenti. Intrigante il passaggio nella stretta Gola delle Saline.

Dislivello in salita: +818/-0 m; Dislivello totale: +818/-818 m;
Tempo di salita: 2:30 - 2:50 ore; Tempo totale: 3:50 - 4:15 ore;
Distanza: 4065 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2011; Commenti: 0;
Approfondimenti: La storia di Elisabetta Pastorelli. La via del sale della Valle Ellero.

[Menu]
Itinerario 01.04

E' la via di accesso più breve per il Rifugio Don Barbera, che richiede tuttavia la salita lungo i Valloni di Carnino e dei Maestri, in estate caldi ed assolati. I panorami si aprono decisamente al Colle dei Signori, raggiunto anche dalla lunghissima ed assai panoramica rotabile (da percorrere solo in fuoristrada) che collega Monesi al Colle di Tenda.

Dislivello in salita: +736/-13 m; Dislivello totale: +749/-749 m;
Tempo di salita: 2:25 - 2:45 ore; Tempo totale: 4:05 - 4:40 ore;
Distanza: 5916 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2014; Commenti: 2;
Approfondimenti: Il toponimo "Lago dei Signori". La Cappella di Sant'Erim e il Rifugio Selle di Carnino. Il Rifugio Don Barbera.

[Menu]
Località di partenza: Rifugio Don Barbera (Comune di Briga Alta)
Itinerario 01.05

Breve ascensione che si svolge quasi interamente su sentiero o traccia, salvo qualche breve tratto di facili roccette nel quale è necessario aiutarsi con le mani. Maestoso il panorama dalla vetta del Marguareis, che va raggiunta preferibilmente al mattino presto per evitare le frequenti formazioni nuvolose tipiche della zona. Il rientro avviene per un colle non nominato, su facile sentiero, onde evitare di percorrere in discesa il tratto più impegnativo della salita. Il percorso di discesa può essere utilizzato per salire qualora si voglia comunque aggirare il breve ripido tratto lungo il filo di cresta.

Dislivello in salita: +576/-3 m; Dislivello totale: +594/-594 m;
Tempo di salita: 1:30 - 1:40 ore; Tempo totale: 2:30 - 2:50 ore;
Distanza: 5178 m; Difficoltà: EE;
Aggiornamento: Estate 2016; Commenti: 2;
Approfondimenti: Il carsismo. Il sistema carsico della Conca delle Carsene. Punta Marguareis.

[Menu]
Itinerario 01.08

Il Colle del Pas mette in comunicazione l'alta Val Tanaro con l'alta Val Ellero. Il sentiero attraversa la famosa area carsica di Piaggia Bella, conca prativa nella quale si aprono decine di grotte. La Capanna Saracco Volante, al centro della conca, funge da base per le esplorazioni speleologiche.

Dislivello in salita: +393/-123 m; Dislivello totale: +516/-516 m;
Tempo di salita: 1:35 - 1:50 ore; Tempo totale: 2:55 - 3:30 ore;
Distanza: 4456 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2006; Commenti: 0;
Approfondimenti: La Conca di Piaggiabella. Il sistema carsico di Piaggiabella.

[Menu]
Itinerario 01.10

Itinerario alternativo, e più impegnativo, per salire la vetta più alta delle Alpi Liguri, rispetto alla via normale dal Rifugio Don Barbera. E' utilizzato in genere da chi proviene dalla Valle Ellero o dalla Valle Pesio attraverso il Colle del Pas.

Dislivello in salita: +689/-117 m; Dislivello totale: +806/-806 m;
Tempo di salita: 3:10 ore; Tempo totale: 5:40 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: E/EE;
Aggiornamento: Estate 2006; Commenti: 0;
Approfondimenti: -

[Menu]