Itinerario 05.02

05.02 Rifugio Balma - Laghi della Brignola - Lago Raschera - Bocchino dell'Aseo

Rifugio Balma (1885 m) - Sella Brignola (1930 m) - Laghi della Brignola (2134 m) - Bocchino della Brignola (2256 m) - Lago Raschera (2109 m) - Bocchino dell'Aseo (2295 m)

+714 / -304

Dislivello [m]

3:10 - 3:35

Tempo [h:mm]

9143

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Ad un tratto iniziale un poco monotono, su strada sterrata, segue una piacevole traversata tra le bellissime conche pascolive dove si produce il ben noto formaggio Raschera d'alpeggio. Rilassanti le sponde prative del maggiore dei Laghi della Brignola, circondati in primavera da splendide fioriture. Completano il quadro di questo itinerario il Lago Raschera e la spettacolare parete nord-est del Mongioie.

Profilo altimetrico - Itinerario 05.02
A Da Rifugio Balma (1885 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Sella Brignola (1930 m) +182 / -137
(+319 / -319)
1:10 - 1:20
(2:20 - 2:40)
4150
(8300)
T E09
C Laghi della Brignola (2134 m) +391 / -142
(+533 / -533)
1:50 - 2:05
(3:25 - 3:55)
5835
(11670)
T/E E09
D Bocchino della Brignola (2256 m) +513 / -142
(+655 / -655)
2:10 - 2:25
(4:00 - 4:30)
6383
(12766)
E E09
E Lago Raschera (2109 m) +526 / -302
(+828 / -828)
2:35 - 2:55
(5:00 - 5:40)
7740
(15480)
E E09 » E01
F Bocchino dell'Aseo (2295 m) +714 / -304
(+1018 / -1018)
3:10 - 3:35
(5:55 - 6:45)
9143
(18286)
E E01

Dal Rifugio Balma (1885 m) 1211 si segue la sterrata per i Laghi della Brignola per qualche decina di metri, fino al Colletto Balma (1886 m). Sull'ampia sella la strada si biforca: si trascura il ramo di destra conduce verso la Sella Pogliola (segnavia F03) e il Passo delle Scalette (segnavia F03B), e si imbocca il ramo che prosegue diritto (sud-ovest) per i Laghi della Brignola (segnavia E09).
La strada scende in lieve pendenza e taglia le pendici del Monte Mondolè 5; si lascia sulla sinistra uno sterrato che scende alla Sella Mierzè, e si prosegue tra pendii pascolivi, solcati da numerosi impluvi colonizzati da macchie di ontano verde.
Con percorso a semicerchio si arriva ad un nuovo bivio, sulla destra, con la strada sterrata che sale in direzione della Colletta Seirasso e della Colla Rossa. Trascurata la diramazione, si raggiunge l'impluvio del Rio di Seirasso, percorso da una fragorosa cascatella. Proseguendo la discesa, ci si addentra ora in un rado bosco di larici e si giunge fin nei pressi del Rio della Brignola.
La strada qui piega bruscamente a sud sud-ovest, incominciando una ripida risalita lungo il versante sinistro orografico del vallone 1. Nei pressi di due alpeggi con il tetto in lamiera, si lasciano a sinistra due diramazioni consecutive (la seconda per il Colle Dente della Brignola) e ci si tiene sullo sterrato principale. Raggiunta la Sella della Brignola (1930 m, 1:10 - 1:20 ore dal Rifugio Balma, fontana), con un paio di svolte e un lungo traverso tra prati e rododendri si arriva al piccolo slargo ove termina la sterrata.
Si tralascia la malandata pista sterrata che prosegue sulla destra e si scende a sinistra su sentiero, attraversando il piccolo emissario di quello che era un vecchio lago, oggi interrato e trasformato in torbiera 2. Il sentiero contorna la sponda nord-est della torbiera, quindi piega a sud-ovest e serpeggia tra rocce montonate, prati e terreno acquitrinoso. Lasciato a destra un secondo bacino lacustre interrato, si raggiunge il maggiore dei Laghi della Brignola (2134 m, 0:40 - 0:45 ore dalla Sella Brignola) 6.

Le numerose erbe lacustri che colonizzano il lago indicano quanto anche questo specchio d'acqua sia prossimo all'interramento.

Dopo aver costeggiata la sponda nord-est del lago, si risale a tornanti su buon sentiero il ripido pendio di erba e pietrisco 47 che conduce al Bocchino della Brignola (2256 m, 0:20 ore dal maggiore dei Laghi della Brignola).
Al valico si ignorano una traccia a sinistra per la Cima Ferlette ed una a destra per la Cima della Brignola; si scende invece con poche svolte sul sentiero inerbito che punta verso la sottostante conca prativa (ennesimo bacino lacustre interrato). Superati i ruderi di un gias, si contorna a meridione la conca, seguendo una labile traccia lungo la dorsale di un modesto costone prativo 83.
Al suo termine, si svolta verso destra (sud sud-ovest) per scendere rapidamente dal costone e quindi risalire brevemente 9 (possibile terreno acquitrinoso) fino alle sponde del Lago Raschera (2109 m, 0:25 - 0:30 ore dal Bocchino della Brignola) 10.

Già citato in un contratto di affitto del 1400 rinvenuto a Pamparato, nel quale costituiva il prelibato canone, il Raschera (o la Raschera secondo la parlata degli alpeggi) prende il nome dall'omonima alpe ai piedi del Mongioie, oggi in territorio di Magliano Alpi.
E' un formaggio bianco o bianco avorio, di pasta cruda, dal sapore fine e delicato, piccante e sapido in funzione della stagionatura. Secondo il disciplinare, l'area di produzione e stagionatura del Raschera d'alpeggio coincide con i territori sopra i 900 metri di quota dei comuni di Frabosa soprana, Frabosa sottana, Roburent, Roccaforte di Mondovì e Montaldo Mondovì, Pamparato, Ormea, Garessio per quanto attiene la Val Casotto, Magliano Alpi per la parte che confina con il Comune di Ormea.

[I Sentieri della Storia, p.115]

Passati a fianco della sponda orientale del lago, se ne attraversa l'emissario e, dopo un breve tratto fra erba e roccette, si raggiunge l'evidente sentiero che traversa lungamente ai piedi della spettacolare parete nord-est del Mongioie. Quando il sentiero piega a destra (sud) compaiono numerose tracce, che per fortuna conducono tutte nella stessa direzione. Dopo aver ricevuto da sinistra il sentiero proveniente dal Colletto Revelli e dal Bivacco Cavarero, si raggiunge in breve il Bocchino dell'Aseo (2295 m, 0:35 - 0:40 ore dal Lago Raschera), agevole sella prativa che mette in comunicazione l'alta Valle Tanaro con l'alta Valle Corsaglia.

Carta schematica - Itinerario 05.02

Scarica la traccia GPS in formato GPX

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Accessi

Da Villanova Mondovì si prosegue per Frabosa sottana risalendo quindi la Valle Maudagna fino a Prato Nevoso. In cima al paese si stacca sulla destra una pista sterrata (a tratti abbastanza sconnessa) per il Rifugio Balma, dove si lascia l'auto (posteggio).

Note

La sterrata per il Rifugio Balma, aperta al traffico privato, va percorsa con un pizzico di attenzione per propria auto.
Sebbene la partenza sia in Valle Maudagna, questo itinerario si svolge quasi interamente alla testata della Valle Corsaglia, attraversando alcuni dei suoi numerosi valloni terminali.

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.22] [AsF n.3] [Blu n.2] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Estate 2016

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 05.02

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 05.02

9 - Il Monte Mongioie (2009)
9 - Il Monte Mongioie (2009)
4 - Il maggiore dei Laghi della Brignola. Sullo sfondo la q.2423 (2004)
4 - Il maggiore dei Laghi della Brignola. Sullo sfondo la q.2423 (2004)
2 - La torbiera che si incontra al termine della strada sterrata (2004)
2 - La torbiera che si incontra al termine della strada sterrata (2004)
1 - Marmotte (<i>Marmota marmota</i>) (2004)
1 - Marmotte (Marmota marmota) (2004)
3 - <i>Primula latifolia</i> (2004)
3 - Primula latifolia (2004)
5 - La sterrata che passa taglia le pendici del Monte Mongioie (2009)
5 - La sterrata che passa taglia le pendici del Monte Mongioie (2009)
7 - Il maggiore dei Laghi della Brignola dal sentiero per il Bocchino della Brignola (2009)
7 - Il maggiore dei Laghi della Brignola dal sentiero per il Bocchino della Brignola (2009)
8 - Ritornando verso il Bocchino della Brignola (2009)
8 - Ritornando verso il Bocchino della Brignola (2009)
12 - Il Rifugio Balma (2011)
12 - Il Rifugio Balma (2011)
6 - Il maggiore dei Laghi della Brignola (2009)
6 - Il maggiore dei Laghi della Brignola (2009)
11 - La Cappella della Balma (2011)
11 - La Cappella della Balma (2011)
10 - Il Lago Raschera e il Monte Mongioie (2009)
10 - Il Lago Raschera e il Monte Mongioie (2009)
×