Itinerario 01.03

01.03 Viozene - Rifugio Mongioie - Bocchino dell'Aseo - Mongioie

Viozene (1242 m) - Rifugio Mongioie (1550 m) - Bocchino dell'Aseo (2295 m) - Mongioie (2631 m)

+1389 / -0

Dislivello [m]

3:40 - 4:10

Tempo [h:mm]

6532

Distanza [m]

E/EE 

Difficoltà

Tipologia

Lunga e, nel suo tratto finale, faticosa salita alla seconda vetta delle Alpi Liguri, dalla quale si gode di un panorama veramente eccezionale. La parte iniziale del percorso costituisce la principale via di accesso al Rifugio Mongioie, meta di moltissimi escursionisti.

Profilo altimetrico - Itinerario 01.03
A Da Viozene (1242 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Rifugio Mongioie (1550 m) +308 / -0
(+308 / -308)
0:50 - 1:00
(1:25 - 1:40)
1728
(3456)
E A07 » A06
C Bocchino dell'Aseo (2295 m) +1053 / -0
(+1053 / -1053)
2:55 - 3:20
(4:50 - 5:30)
5606
(11212)
E A06 » = » A07
D Mongioie (2631 m) +1389 / -0
(+1389 / -1389)
3:40 - 4:10
(6:10 - 7:00)
6532
(13064)
E/EE A07B

Da Viozene (1242 m) si raggiunge 8910 il Rifugio Mongioie in comune con l'Itinerario 01.01 (0:50 - 1:00 ore da Viozene) 11.
Appena prima della recinzione che chiude il rifugio, in direzione nord nord-est, si stacca il sentiero per Bocchino dell'Aseo. Trascurato quasi subito il bivio a sinistra per il Passo del Cavallo e il Rifugio Mondovì, ci si reimmette sul sentiero che sale da Viozene abbandonato poco prima del rifugio.
Seguendolo verso sinistra (segnavia A07), si traversa lungo pendii detritici inerbiti punteggiati da rada vegetazione 12 poi, passato un impluvio, si lascia a sinistra il sentiero per il Bocchino delle Scaglie (via più impegnativa per il Mongioie). Con un repentino aumento di pendenza 13, ci si addentra nel Vallone della Vastera risalendo a stretti tornanti alternati a brevi ripidi traversi un boschetto di pini.

Lungo la salita al rifugio, ma soprattutto nei tratti più ripidi verso il Bocchino dell'Aseo, una miriade di tagli e scorciatoie hanno provocato un forte dissesto del suolo, con notevoli danni al sentiero principale che, specie in quota, tende a diventare sempre più ripido e faticoso per la progressiva scomparsa dei tornanti. Si raccomanda una volta di più di seguire il sentiero principale senza percorrere le scorciatoie.

Oltre il boschetto 14, dopo alcune ampie svolte e un ripido traverso, il sentiero piega quasi pianeggiando verso destra (est) e con una nuova serie di tornanti (sorgente 10m a destra del sentiero a q.2035 circa) guadagna la conca prativa di Pian dell'Olio 15.
Il tracciato spiana di nuovo leggermente, attraversa la conca sul versante destro orografico e riprende a salire deciso per superare la balza rocciosa che sembra chiudere il vallone tra imponenti pareti calcaree. Il vallone termina invece aprendosi, ed un comodo tratto di sentiero che punta decisamente a nord raggiunge il Bocchino dell'Aseo (2295 m, 2:05 - 2:20 ore dal Rifugio Mongioie), ampio e agevole valico prativo che mette in comunicazione la Valle Tanaro con la testata della Valle Corsaglia.

Per questo valico sarebbe transitata una antica via di comunicazione, una delle numerose 'Vie del Sale', che avrebbe collegato la Liguria con Mondovì, attraverso la Colla della Balma in Val Maudagna. Sul versante meridionale del valico, il toponimo Pian dell'Olio avvalora tradizioni e leggende sul luogo ove pare avvenissero i pagamenti dei dazi e gli scambi commerciali. In alcuni documenti dei secoli XVII e XVIII il Bocchino dell'Aseo (pronunciato localmente 'Asìo'), era indicato con il toponimo Bocchin dell'Aceto, mentre una carta francese del 1795 lo cita come Bochin d'Asil.
Un'altra versione riconduce invece il toponimo alla parlata locale, ad indicare il tafano (forse in riferimento alle mandrie al pascolo sui due versanti del valico).

[Alpi Liguri, p.440] [-]

Pochi metri prima del Bocchino dell'Aseo 7 una palina segnaletica indica sulla sinistra l'inizio del sentiero (se tale si può definire) per la vetta del Mongioie (segnavia A07B). Il percorso, per nulla monotono, alterna tratti con stretti tornanti, tratti scalinati su roccette e traversi. Costanti però restano la forte pendenza, il pietrisco che rende un po' più difficoltosa la salita e il panorama via via più ampio 1. Arrivati sul filo di cresta 4, lo si percorre verso sinistra (sud sud-ovest) per alcune decine di metri su roccette fino a raggiungere la croce posta in vetta al Mongioie (2631 m, 0:45 - 0:50 ore dal Bocchino dell'Aseo) 5236.

Carta schematica - Itinerario 01.03

Scarica la traccia GPS in formato GPX

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Accessi

Da Ceva si risale la Valle Tanaro fino a Ponte di Nava, dove si prende il bivio a destra per Viozene. A Viozene si lascia l'auto.

Note

Il tratto sulla cresta del Mongioie, non difficile ma un poco esposto, va percorso con una certa cautela.

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.16] [AsF n.3] [Blu n.2] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Estate 2016

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 01.03

rob67

lunedì 03 agosto 2009

[ 83.103.*.*]

Volevo segnalare una variante molto interessante per la gola delle scaglie, passando sotto le pareti di roccia, in salita è molto faticosa mentre in discesa basta un pò di attenzione, l'imbocco anche dal rif mongioie, segnalo inoltre una sorgente (segnalata!) sul sentiero per l'aseo a circa '30 da viozene. saluti

anaizit

venerdì 22 febbraio 2013

[ 93.147.*.*]

Descrizione molto accurate. Una variante interessante è quella del "passo dei poggi": quando si arriva al pian dell'olio, si incontra quasi subito una grande pietra quadrata; qui bisogna abbandonare il sentiero e risalire sulla destraun sentiero solo accennato che sale a ripidi tornanti. arrivati sul passo si gira a sinistra risalendo la cresta del Mongioie fino alla cima.Questa via è molto gratificante per il panorama, che si gode molto di più rispetto a quella tradizionale. Da fare d'estate.

daniele64

mercoledì 06 marzo 2013

[ 85.159.*.*]

Solo per sottolineare la meravigliosa panoramicità del percorso e della vetta e per consigliare una brevissima deviazione (per chi non soffre di vertigini!) alla grande statua della Madonna che sovrasta la ripida parete nord.

fafiuchè

sabato 13 agosto 2016

[ 95.244.*.*]

Complimenti per il sito:è una miniera quasi inesauribile. Un solo appunto:classificare E la salita al Mongioie mi pare troppo poco. Saluti da N.P.

Commenta l'itinerario 01.03

2 - Il panorama verso E dalla vetta del Mongioie: le Alpi Liguri digradano fino al mare (2006)
2 - Il panorama verso E dalla vetta del Mongioie: le Alpi Liguri digradano fino al mare (2006)
3 - Panorama verso O dalla vetta del Mongioie: la Cima delle Saline al centro, con le Alpi Marittime a far da sfondo (2006)
3 - Panorama verso O dalla vetta del Mongioie: la Cima delle Saline al centro, con le Alpi Marittime a far da sfondo (2006)
10 - La 'Cabana de Cian Ruscet' (2006)
10 - La 'Cabana de Cian Ruscet' (2006)
1 - La conca pascoliva del Lago Raschera, al centro della foto (2006)
1 - La conca pascoliva del Lago Raschera, al centro della foto (2006)
7 - Al Bocchino dell'Aseo: nelle giornate limpide la vista spazia fino alla Valle d'Aosta (2006)
7 - Al Bocchino dell'Aseo: nelle giornate limpide la vista spazia fino alla Valle d'Aosta (2006)
12 - Pian Rosso (al centro della foto) dal sentiero per il Bocchino dell'Aseo (2006)
12 - Pian Rosso (al centro della foto) dal sentiero per il Bocchino dell'Aseo (2006)
13 - I ripidi pendii che portano nel Vallone della Vastera (2006)
13 - I ripidi pendii che portano nel Vallone della Vastera (2006)
9 - I boschi sopra Viozene (2006)
9 - I boschi sopra Viozene (2006)
11 - Il Rifugio Mongioie (2006)
11 - Il Rifugio Mongioie (2006)
4 - La cresta che conduce alla vetta del Mongioie (2006)
4 - La cresta che conduce alla vetta del Mongioie (2006)
14 - Panorama verso valle dal sentiero per il Bocchino dell'Aseo (2006)
14 - Panorama verso valle dal sentiero per il Bocchino dell'Aseo (2006)
5 - La croce in vetta al Mongioie (2006)
5 - La croce in vetta al Mongioie (2006)
8 - Il Mongioie da sopra Viozene (2006)
8 - Il Mongioie da sopra Viozene (2006)
15 - Mucche a Pian dell'Olio; in alto a destra il passaggio che adduce al Bocchino dell'Aseo (2006)
15 - Mucche a Pian dell'Olio; in alto a destra il passaggio che adduce al Bocchino dell'Aseo (2006)
6 - In vetta al Mongioie (2006)
6 - In vetta al Mongioie (2006)
×