Itinerario 01.22

01.22 Quarzina - Lago del Lao - Croce dei Gasti - Quarzina

Quarzina (1326 m) - La Colma (1500 m) - Lago del Lao (1570 m) - Croce dei Gasti (1616 m) - Biranco (1437 m) - Quarzina (1326 m)

+310 / -310

Dislivello [m]

1:50 - 2:05

Tempo [h:mm]

5786

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Una escursione breve e facile, ma decisamente piacevole. I panorami sul mare, il bel pianoro de La Colma con la piccola Cappella di San Giovanni e il minuscolo laghetto del Lao sono da gustare nelle mezze stagioni, eventualmente anche in inverno. Se la salita si svolge su mulattiere o piste sterrate, la discesa segue un costone prativo dove le tracce di sentiero sono labili va posa un po' di attenzione a seguire le non abbondanti tacche segnavia.

Profilo altimetrico - Itinerario 01.22
A Da Quarzina (1326 m) a: Dislivello [m] Tempo [h:mm] Distanza [m] Difficoltà Segnavia
B La Colma (1500 m) +186 / -12 0:40 - 0:45 1738 T A21
C Lago del Lao (1570 m) +256 / -12 0:50 - 1:00 2505 T A12
D Croce dei Gasti (1616 m) +310 / -20 1:05 - 1:15 3378 E A12
E Biranco (1437 m) +310 / -199 1:25 - 1:35 4324 E A12
F Quarzina (1326 m) +310 / -310 1:50 - 2:05 5786 E A22

Nei pressi della chiesa di Quarzina (1326 m) 4, quando la strada asfaltata si biforca, si tiene il ramo di destra. Al primo tornante si trascura la strada sterrata che prosegue diritta per Biranco e La Colma (utilizzata durante il ritorno) e si svolta a destra, invertendo il senso di marcia. In breve la stradina asfaltata raggiunge le Case Brignacchi (fontana), compie un secondo tornante e si trasforma in pista sterrata. Appena oltre le case si abbandona la pista sterrata e si imbocca una mulattiera sulla destra (segnavia A21). La mulattiera sale tra bassa vegetazione arbustiva e, in breve, si immette sulla strada sterrata proveniente da Quarzina.
Si percorre la strada verso destra, in leggera salita, per un centinaio di metri. Presso una piccola costruzione per la captazione idrica, ove si trovano anche un abbeveratoio ed una fontana, quando la sterrata volge a destra, si riprende la mulattiera che si stacca sulla sinistra. Poco dopo, alla successiva biforcazione, si tiene il ramo di destra (sebbene anche con quello di sinistra si possa giungere a La Colma).
Con il percorso delimitato da vecchi muretti a secco, la mulattiera torna sulla strada sterrata abbandonata poco prima; non si segue tuttavia la strada, ma la si attraversa soltanto, e si imbocca di fronte una piccola pista sterrata. Piegando lentamente verso nord, la pista stacca a destra una diramazione per il Poggio La Colma, sede di numerosi ripetitori e antenne, e si porta al centro dell'amena piana pascoliva de La Colma (1500 m, 0:40 - 0:45 ore da Quarzina) 1.
Nel dedalo di piste e strade sterrate che si qui incrociano, si segue quella che sale alla vicina e ben visibile Chiesa di San Giovanni Battista.

Si tratta di una piccola cappella costruita negli anni '20 del XX secolo, mentre il grazioso portico a tre archi è stato aggiunto di recente.

[-]

A destra della chiesa inizia una comoda mulattiera (segnavia A12) che taglia in costa tra erba, arbusti e roccette. A tratti ridotta a sentiero, la mulattiera aggira un costone 6 e raggiunge il Lago del Lao (1570 m circa, 0:10 - 0:15 ore da La Colma) 7.

Nel piccolo specchio d'acqua, nonostante sia utilizzato dalle mandrie al pascolo che in estate arrivano quasi a prosciugarlo, vive una nutrita colonia di specie anfibie. Oltre alla Rana temporaria (Rana temporaria), nel Lago del Lao si trova anche il ben più raro Tritone alpestre (Mesotriton alpestris, subsp. apuanus) 5, che ha qui una delle sue stazioni più settentrionali. Questo piccolo urodelo ha una notevole longevità, maggiore in ambienti montani rispetto ad habitat più di bassa quota, e può raggiungere i 12 anni di vita.

[Anfibi e rettili della Val Tanaro, pp.36-37]

Alle spalle del laghetto si estende una zona acquitrinosa: bisogna spostarsi verso destra, scavalcare il lungo muretto a secco poco distante, e seguire il sentierino segnalato che sale verso sud-ovest tra ondulati dossi prativi. Il sentierino conduce velocemente, ancora una volta, alla strada sterrata proveniente da Quarzina. La si segue verso destra, per circa 300 metri, quando bisogna prestare attenzione alla palina segnavia che indica di abbandonare la strada per imboccare la traccia che si stacca a sinistra.
La traccia non è affatto evidente e ci si deve affidare ai segnavia, che guidano tra aperte distese prative 3 fino alla località nota come Croce dei Gasti (1616 m circa, 0:15 ore dal Lago del Lao), dove si incontra una malandata croce di legno 89.
Oltre questo punto la traccia si fa più evidente, e scende tra erba, roccette e radi pini su un lungo costone 2. Al termine della discesa si arriva alle spalle delle poche case di Biranco (1437 m, 0:20 ore dalla Croce dei Gasti).
In corrispondenza delle abitazioni, il sentiero si immette su una pista inerbita, che però va solo attraversata: si scende infatti sulla vecchia mulattiera che lascia a destra una grossa abitazione ottimamente riattata. Poco sotto si giunge sulla strada sterrata che serve la borgata. Si segue la strada verso sinistra e, al primo tornante a sinistra, ci si tiene sulla sterrata, trascurando la pista che si dirama a destra.
La strada (segnavia A22) si allunga verso est in leggera discesa, tra pendii terrazzati. Si ignora quasi subito il sentiero a destra per Merea (segnavia A22) e, molto più avanti, il ramo della strada che sale a sinistra verso La Colma. Proseguendo innanzi, si raggiunge la stradina asfaltata già utilizzata per arrivare alle Case Brignacchi e da qui, in pochi minuti, si rientra a Quarzina (1326 m, 0:25 - 0:30 ore da Biranco).

Carta schematica - Itinerario 01.22

Scarica la traccia GPS in formato GPX

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Accessi

Da Ceva si risale la Valle Tanaro fino ad Ormea. Si prosegue in direzione di Imperia e, appena fuori da Ormea, si svolta a destra per Aimoni. Una tortuosa strada supera Aimoni e raggiunge Quarzina. Pochi i posti auto disponibili nella borgata.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.19] [AsF n.3] [Blu n.2]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Autunno 2017

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 01.22

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 01.22

3 - Neve, nuvole e mare in una cupa giornata invernale dai pressi della Croce dei Gasti (2014)
3 - Neve, nuvole e mare in una cupa giornata invernale dai pressi della Croce dei Gasti (2014)
2 - Panorama verso il Bric di Conoia e il Mongioie dal crinale alle spalle di Biranco (2011)
2 - Panorama verso il Bric di Conoia e il Mongioie dal crinale alle spalle di Biranco (2011)
5 - Tritone alpestre (<i>Mesotriton alpestris</i>, subsp. <i>apuanus</i>) (2016)
5 - Tritone alpestre (Mesotriton alpestris, subsp. apuanus) (2016)
8 - Il mare all'orizzonte dalla Croce dei Gasti (2018)
8 - Il mare all'orizzonte dalla Croce dei Gasti (2018)
1 - La Colma, con la Chiesa di San Giovanni Battista (2009)
1 - La Colma, con la Chiesa di San Giovanni Battista (2009)
6 - Panorama verso il Monte Antoroto e le Rocce di Perabruna dai pressi del Lago del Lao (2018)
6 - Panorama verso il Monte Antoroto e le Rocce di Perabruna dai pressi del Lago del Lao (2018)
9 - La dorsale Pizzo d'Ormea e Bric Conoia dai pressi della Croce dei Gasti (2018)
9 - La dorsale Pizzo d'Ormea e Bric Conoia dai pressi della Croce dei Gasti (2018)
4 - Quarzina (2016)
4 - Quarzina (2016)
7 - Il Lago del Lao (2017)
7 - Il Lago del Lao (2017)
×