Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello in salita Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo di salita Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05]
Valle Casotto

La Val Casotto non dispone di vette particolarmente elevate. Non per questo non si possono trovare spunti interessanti, specie nelle mezze stagioni, quando la neve impedisce di spingersi a quote maggiori. Comode strade sterrate hanno spesso rimpiazzato i vecchi sentieri, offrendo brevi ed agevoli camminate. Di sicuro interesse è la visita al Castello Reale di Casotto (già Certosa di S. Maria), così come alla imponente croce costruita sulla vetta del Bric Mindino.

Località di partenza: Pamparato
Itinerario 03.02

Semplice passeggiata, con dislivelli contenuti, che si svolge interamente su strade sterrate all'interno di boschi di latifoglie. Il percorso, che segue la vecchia via di collegamento tra le borgate di Valcasotto e Serra di Pamparato, con una breve deviazione consente la visita del piccolo ma grazioso Santuario dell'Assunta, luogo ideale per una sosta.

Dislivello in salita: +152/-137 m; Dislivello totale: +239/-239 m;
Tempo di salita: 1:45 ore; Tempo totale: 2:40 ore;
Distanza: 5640 m; Difficoltà: T;
Aggiornamento: Estate 2009; Commenti: 0;
Approfondimenti: I seccatoi. Il Santuario dell'Assunta.

[Menu]
Località di partenza: Valcasotto (Comune di Pamparato)
Itinerario 03.03

Facile anello tra il bel Borgo di Valcasotto e il Castello Reale di Casotto, lungo semplici strade sterrate, mulattiere e brevissimi tratti di sentiero. A Valcasotto è possibile ammirare il Mulino Napoleonico, perfettamente ristrutturato come il resto del borgo, mentre merita decisamente una visita il Castello di Casotto, già Certosa, residenza di caccia estiva dei Reali di Savoia.
Il castello, acquistato dalla Regione Piemonte, è attualmente chiuso per lavori di restauro che sarebbero dovuti terminare nel 2011.

Dislivello in salita: +283/-34 m; Dislivello totale: +283/-283 m;
Tempo di salita: 1:35 ore; Tempo totale: 2:15 ore;
Distanza: 7489 m; Difficoltà: T;
Aggiornamento: Inverno 2013; Commenti: 1;
Approfondimenti: Il Castello di Casotto.

[Menu]
Itinerario 03.01

Il sentiero si snoda per buona parte all'interno di un fitto bosco, aprendosi soltanto nella bellissima conca pascoliva dell'Alpe di Perabruna, sede della Capanna Sociale Manolino. Salendo a Colla Bassa, ottimo punto di partenza per la salita al Monte Antoroto, ci si affaccia sulla Valdinferno, vallone laterale della Val Tanaro.

Dislivello in salita: +793/-5 m; Dislivello totale: +798/-798 m;
Tempo di salita: 2:50 ore; Tempo totale: 4:55 ore;
Distanza: 6060 m; Difficoltà: E;
Aggiornamento: Estate 2010; Commenti: 2;
Approfondimenti: Le piazzole dei carbonai.

[Menu]
Località di partenza: Colla di Casotto (Comune di Garessio)
Itinerario 03.04

Una delle montagne più conosciute del monregalese, sormontata da una croce di dimensioni veramente impressionanti e frequentata in tutte le stagioni. L'anello che la raggiunge segue un insolito percorso di discesa, particolarmente adatto ad essere percorso in primavera ed autunno.

Dislivello in salita: +500/-0 m; Dislivello totale: +603/-603 m;
Tempo di salita: 1:40 ore; Tempo totale: 3:45 ore;
Distanza: - m; Difficoltà: T/E;
Aggiornamento: Estate 2006; Commenti: 3;
Approfondimenti: La croce del Bric Mindino.

[Menu]
Itinerario 03.05

Breve itinerario di accesso al Rifugio Savona, forse da preferirsi in estate a quello che sale da Valdinferno, per la possibilità di effettuare l'intera salita all'interno di un fresco bosco di faggi.

Dislivello in salita: +313 / -70 m; Dislivello totale: +383 / -383 m;
Tempo di salita: 1:05 - 1:15 ore; Tempo totale: 1:55 - 2:10 ore;
Distanza: 2725 m; Difficoltà: T;
Aggiornamento: Estate 2015; Commenti: 1;
Approfondimenti: -

[Menu]