Itinerario 17.02

17.02 Pian Melzè - Sorgenti del Po

Pian Melzè (1715 m) - Pian della Regina (1745 m) - Pian Fiorenza (1857 m) - Pian del Re (2013 m) - Sorgenti del Po (2020 m)

+325 / -30

Dislivello [m]

0:55

Tempo [h:mm]

-

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Una breve passeggiata, ma su un sentiero bello e piacevolissimo, che collega Pian Melzè a Pian del Re e alle sorgenti del Po.

A Da Pian Melzè (1715 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Sorgenti del Po (2020 m) +325 / -30
(+355 / -355)
0:55
(1:35)
-
(-)
E -

Dal posteggio 798 si scende la strada sterrata a fianco di alcune case per arrivare subito a Pian Melzè. Lasciato a sinistra il bivio sterrato per Ponte Riondino e Crissolo, si prosegue nell'ampio pianoro fino a superare, sempre sulla sinistra, il bivio per il Lago Chiaretto e il Rifugio Sella. Si inizia a salire gradatamente passando a fianco di una chiesetta e della Casa Alpina Pian della Regina, nell'omonimo pianoro 1. Passato un piccolo rio, la sterrata termina. Si prosegue su sentiero e, a tratti, su mulattiera, passando ai margini della piana pascoliva di Pian Fiorenza 23. La salita si fa ora più decisa, lungo un buon sentiero che taglia in diagonale le rocce alle pendici di Truc Battaglie. Due cascatelle 5 e la Cappella della Beata Vergine delle Nevi 4, in posizione dominante sul vallone appena risalito, preannunciano l'arrivo a Pian del Re, ove si trovano un rifugio-albergo 6 ed alcuni edifici ex-militari.

Si tratta di caserma, magazzino, scuderia, forno, cappella e caserma dei Regi Carabinieri, costruiti per il secondo conflitto mondiale ed in grado di ospitare truppe ed animali. La ex caserma dei Carabinieri è da tempo stata riattata ed utilizzata per scopi civili.

[Le strade dei cannoni]

Seguita per alcune decine di metri la strada asfaltata, si lasciano a sinistra il bivio per il Colle delle Traversette (segnavia V16) ed altre destinazioni (segnavia V12, V14, V16, V17, V19, V20, V21, V22), proseguendo invece verso sinistra in direzione del Lago Fiorenza e del Rifugio Sella (segnavia V13).

Come molti pianori alpini, anche Pian del Re deve la sua formazione all'azione di modellamento dei ghiacciai. La conca prima scavata e poi abbandonata dai ghiacci è stata inizialmente invasa dalle acque di scioglimento a formare un bacino lacustre. In seguito, l'apporto di detriti e sedimenti ha progressivamente interrato il bacino dando luogo all'attuale "torbiera", ecosistema assai ricco di specie vegetali tipiche delle zone umide. Pian del Re e le zone limitrofe ospitano inoltre la rara Salamandra di Lanza, specie endemica interamente di colore nero, che ha sulle pendici del Viso l'unico sito di diffusione.

[-]

Poco prima che il sentiero si innalzi verso il Lago Fiorenza, ai margini di Pian del Re, una lapide posta ai piedi di un masso 10 segnala il luogo convenzionalmente riconosciuto come la sorgente del Fiume Po.

Carta schematica - Itinerario 17.02

Mappa su base CTR Piemonte

Accessi

Da Saluzzo si risale la Valle Po fino a Crissolo. Qui si prende la strada sulla destra per Pian del Re e si prosegue fino a loc. Pian Melzè, dove è possibile lasciare l'auto in un ampio posteggio sterrato.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

--

Ultimo aggiornamento

Primavera 2005

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 17.02

fure78

lunedì 17 maggio 2010

[ 93.150.*.*]

Salitina abbastanza facile, paesaggio molto bello, ideale per passare una domenica con amici senza troppo faticare.

anonimo

sabato 04 marzo 2017

[ 151.60.*.*]

passeggiata tranquilla con possibilità di incontri con la fauna locale (marmotte) panorami splendidi e con pochi minuti in più si raggiunge il lago fiorenza dove nel tardo pomeriggio il lago si riempie di lumini spettacolo fantastico

GigliodiGrado

giovedì 03 agosto 2017

[ 151.34.*.*]

L'auto quindi viene lasciata a Pian della Regina? O a Pian Melzè? Grazie

AlpiCuneesi.it

venerdi 04 agosto 2017

[ 80.183.*.*]

Per rispondere a GigliodiGrado, sui due toponimi c'e' un po' di confusione. Pian Melzè è verosimilmente la denominazione originaria, cui si è poi affiancata quella di Pian della Regina (forse in contrapposizione al soprastante Pian del Re). I due toponimi sembrano ora dividersi: la recente cartografia Fraternali lì menziona entrambi e distinti, abbiamo il Posto Tappa GTA di Pian Melzè e la Casa Alpina Pian della Regina. Nella descrizione di questo itinerario, ho inteso Pian Melzè l'area nei pressi del piccolo nucleo di abitazioni, e Pian della Regina il pianoro che ospita la chiesetta. Ma, sottolineo, la scelta è del tutto arbitraria.

Commenta l'itinerario 17.02

6 - Lo storico albergo di Pian del Re; sullo sfondo, il Monviso a sinistra e il Visolotto a destra (2006)
6 - Lo storico albergo di Pian del Re; sullo sfondo, il Monviso a sinistra e il Visolotto a destra (2006)
8 - Il monumento ai Caduti a Pian Melzè (2016)
8 - Il monumento ai Caduti a Pian Melzè (2016)
7 - Il Posto Tappa GTA di Pian Melzè (2016)
7 - Il Posto Tappa GTA di Pian Melzè (2016)
10 - Le Sorgenti del Po (2015)
10 - Le Sorgenti del Po (2015)
3 - Pian Fiorenza. Sullo sfondo, il Viso Mozzo (2005)
3 - Pian Fiorenza. Sullo sfondo, il Viso Mozzo (2005)
5 - La cascatella che scende da Pian del Re (2006)
5 - La cascatella che scende da Pian del Re (2006)
1 - Il Monviso domina su Pian della Regina (2004)
1 - Il Monviso domina su Pian della Regina (2004)
2 - Pian della Regina e Pian Melzè dai pressi di Pian Fiorenza (2004)
2 - Pian della Regina e Pian Melzè dai pressi di Pian Fiorenza (2004)
9 - Il Monviso e il Visolotto da Pian Melzè (2016)
9 - Il Monviso e il Visolotto da Pian Melzè (2016)
4 - La Cappella della Beata Vergine delle Nevi (2005)
4 - La Cappella della Beata Vergine delle Nevi (2005)
×