Itinerario 10.09

10.09 Limonetto - Laghetto dell'Abisso - Fort de Giaure

Limonetto (1340 m) - Alpe di Papa Giovanni (1470 m) - Bassa sovrana di Margheria (2079 m) - Laghetto dell'Abisso (2211 m) - Fort de Giaure (2253 m)

+910 / -12

Dislivello [m]

2:45 - 3:10

Tempo [h:mm]

6596

Distanza [m]

E 

Difficoltà

Tipologia

123456789101112

Periodo consigliato [mese]

Dopo un lungo tratto su una strada sterrata, lungo il quale merita la difressione all'Alpe di Papa Giovanni, nella nella parte centrale dell'itinerario la salita si presenta ripida e faticosa. L'ascesa finale al Fort de Giaure, sull'omonima cima, presenta tratti aerei e un poco esposti, ma offre ottimi panorami. Chi non se la sentisse di affrontare quest'ultima parte di sentiero, può tranquillamente fermarsi sulle sponde del piccolo ma pittoresco Laghetto dell'Abisso.

Carta schematica - Itinerario 10.09

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Scarica la traccia
GPS in formato GPX
(qualità alta )

Profilo altimetrico - Itinerario 10.09
A Da Limonetto (1356 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Gias Boero (1631 m) +275 / -0
(+275 / -275)
0:50 - 1:00
(1:35 - 1:45)
2451
(4902)
T =
C Bassa sovrana di Margheria (2079 m) +735 / -12
(+747 / -747)
2:10 - 2:30
(3:50 - 4:20)
4931
(9862)
E L13
D Laghetto dell'Abisso (2207 m) +863 / -12
(+875 / -875)
2:35 - 2:55
(4:25 - 5:00)
5885
(11770)
E =
E Fort de Giaure (2254 m) +910 / -12
(+922 / -922)
2:45 - 3:10
(4:50 - 5:30)
6596
(13192)
E =

Dal posteggio alla partenza degli impianti da sci di Limonetto (1356 m) si imbocca la strada sterrata, chiusa al traffico privato da una sbarra, che passa a fianco della Scuola Sci e sale tra le piste. In circa quindici minuti si raggiunge uno slargo, a destra della strada; da esso si staccano sia la breve diramazione sterrata per l'Alpe di Papa Giovanni (1468 m, consigliata la digressione per una breve visita), sia un sentiero che si ricollega più in quota alla strada principale dopo aver toccato una presa dell'acquedotto (sorgente).

L'Alpe di Papa Giovanni nasce dall'amore per la natura di Don Francesco Brondello, promotore del recupero di un piccolo nucleo di vecchie abitazioni (Case Soprano). Il lavoro di restauro ha sostanzialmente conservato l'architettura tradizionale ed ha mantenuto, per la piccola cappella, la copertura del tetto in paglia di segale 2. L'Alpe è così diventata "luogo di preghiera e meditazione", immersa nel verde e nel silenzio.

[Escursionismo a Limone Piemonte, p.19]

Tenendosi sullo sterrato principale, si raggiunge una ulteriore biforcazione: qui si trascura il ramo di sinistra per il Vallone di San Lorenzo e si prosegue diritti (indicazione "Lu Viasol").
Una breve rampa immette nella piana pascoliva dei Prati della Chiesa 3. Ricevuta da destra la summenzionata variante per la presa dell'acquedotto, la strada attraversa la piana, scavalca il Rio Prati della Chiesa su un ponte in cemento e si biforca nuovamente.
Si ignora questa volta il ramo di destra (indicazione "Lu Viasol") e ci si tiene a sinistra (indicazione per la Rocca dell'Abisso). La sterrata serpeggia vicino al fondo idrico del vallone, attraversa il torrente altre due volte e infine, con un breve traverso sulla sinistra idrografica del rio, arriva al Gias Boero (anche noto come Gias Prati della Chiesa, 1631 m, 0:50 - 1:00 ore da Limonetto) 4, recentemente riattato (fontana).
Si prosegue su sentiero (segnavia L13), guadando ben presto il torrente per ritornare in destra orografica. Le evidenti tracce che affiancano il corso d'acqua, lasciate dal bestiame, devono essere quasi subito abbandonate per puntare in direzione sud sud-est (sinistra), rimontando ripidi pendii prativi 7. In questo tratto la traccia si perde quasi completamente: unici riferimenti sono una sperduta palina per la Rocca dell'Abisso 8 e, più a monte, un paletto segnavia con tacche giallo-verdi.
Oltre il paletto si ritrova il sentiero che s'inerpica deciso, prima tra erba e arbusti, poi all'interno di un piccolo popolamento di pino montano. Raggiunto una sorta di crinale, si traversa in direzione sud-ovest con pendenze minori fino ad oltrepassare una piccola conca, coperta da cespugli di rododendro e detriti.
Il sentiero s'impenna nuovamente tra una fitta vegetazione erbacea punteggiata di arbusti e sbuca ai margini di una più ampia conca 5, sempre tra pietrame e rododendri

Da notare che il ruscello che attraversa la conca termina la sua corsa (epigea) scomparendo nel sottosuolo in un inghiottitoio, proprio a fianco dei ruderi di un vecchio gias.

Si aggira la conca verso destra con percorso semicircolare, si guada il ruscello e, con un'ultima salita, si perviene alla Bassa sovrana di Margheria (2079 m, 1:20-1:30 ore dal Gias Boero), piccolo valico sul confine italo-francese, che tuttavia non si attraversa (per ritrovare il sentiero lungo la via del rientro, si può utilizzare come riferimento il termine di confine numerato I-182).
Sul valico transita la rotabile ex militare che collegava il Colle di Tenda con il Forte Giaura: seguendola verso destra, in comune con l'Itinerario 10.02, si raggiungono dapprima il Laghetto dell'Abisso (2207 m, 0:25 ore dalla Bassa sovrana di Margheria) 6 e poi il Fort de Giaure (2254 m, 0:10 - 0:15 ore dal Laghetto dell'Abisso) 1.

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Vermenagna in direzione di Limone Piemonte e del Traforo di Tenda. Oltrepassato Limone, dopo alcuni chilometri si imbocca sulla destra la strada per Limonetto. Si prosegue fino al termine della strada, all'ampio postegio nei pressi della partenza degli impianti di risalita. Di fronte ad un grosso residence dal caratteristico tetto concavo si trova la sterrata di servizio per gli impianti, inizio di questo itinerario.

Note

Vista l'assenza di manutenzione da decine di anni, sebbene la struttura muraria sia ancora in discrete condizioni, si sconsiglia la visita del forte.

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.16] [AsF n.4] [IGC n.114] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Estate 2014

[Ultimo aggiornamento scheda: Primavera 2024]

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 10.09

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 10.09

7 - L'alto Vallone dei Prati della Chiesa (2014)
7 - L'alto Vallone dei Prati della Chiesa (2014)
3 - Marmotte (<i>marmota marmota</i>) ai Prati della Chiesa (2009)
3 - Marmotte (marmota marmota) ai Prati della Chiesa (2009)
1 - Il Fort de Giaure (2008)
1 - Il Fort de Giaure (2008)
4 - Il Gias Prati della Chiesa 2009)
4 - Il Gias Prati della Chiesa 2009)
5 - La conca che si incontra prima della Bassa sovrana di Margheria (2009)
5 - La conca che si incontra prima della Bassa sovrana di Margheria (2009)
8 - La sparuta palina per la Rocca dell'Abisso (2014)
8 - La sparuta palina per la Rocca dell'Abisso (2014)
6 - Il Laghetto dell'Abisso (2010)
6 - Il Laghetto dell'Abisso (2010)
2 - La cappella con tetto in paglia all'Alpe di Papa Giovanni (2009)
2 - La cappella con tetto in paglia all'Alpe di Papa Giovanni (2009)