Itinerario 11.21

11.21 San Giacomo di Entracque - Lago della Maura

San Giacomo di Entracque (1213 m) - Rifugio Soria Ellena (1830 m) - Lago della Maura (2370 m)

+1209 / -52

Dislivello [m]

4:15

Tempo [h:mm]

-

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Un po' fuori mano, raggiunto solo attraverso distese di detriti fuori da sentieri tracciati, il Lago della Maura è il posto ideale per chi vuole passare una giornata lontano dalle mete più frequentate senza per questo rinunciare a visitare luoghi di sicuro fascino.

A Da San Giacomo di Entracque (1213 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Rifugio Soria Ellena (1830 m) +617 / -0
(+617 / -617)
2:15
(4:00)
-
(-)
T/E -
C Lago della Maura (2370 m) +1209 / -52
(+1261 / -1261)
4:15
(7:30)
-
(-)
E -

Da San Giacomo di Entracque si sale al Piano del Praiet lungo l'Itinerario 11.24 fino al bivio per il Colle di Finestra (segnavia M11) e per la Pera de Fener. Qui si tralascia la diramazione a sinistra che sale al Rifugio Soria Ellena 10, proseguendo verso S sulla vecchia rotabile ormai inerbita (segnavia M11) e per alcuni brevi tratti cancellata dalle varie piene del torrente. La strada attraversa tutto il Piano del Praiet, al termine del quale si trasforma in comoda mulattiera. La salita, sul versante destro orografico del vallone 9, prosegue con ampi e comodi tornanti, incontrando quasi subito a sinistra il bivio (segnavia M18) per la Pera de Fener e il Lago della Maura.
Dopo un breve traverso iniziale verso NE, il sentiero inizia una interminabile serie di tornanti, dapprima tra erba e rododendri 7, quindi tra affioranti rocce montonate, sempre con ampi panorami sul Vallone della Barra e sul sottostante Piano del Praiet 8. Mai troppo faticoso, il sentiero passa a fianco di un ruscello 12 e continua a serpeggiare, attraversando due volte il piccolo corso d'acqua. Ora su terreno più marcatamente detritico, e alternando qualche traverso agli immancabili tornanti, il sentiero raggiunge una piccola lapide posta su una roccia (in ricordo di "Nanni"), alle spalle della quale si stacca anche sulla destra una traccia che sale alla Forcella Roccati.
Tenendo questi riferimenti, è necessario ora lasciare il sentiero e puntare decisamente verso N, arrivando a scorgere quasi subito il sottostante Lago della Maura 3. Per raggiungere il lago 456, senza percorso obbligato, è possibile attraversare direttamente la pietraia o costeggiarla sul lato a valle (O).

Carta schematica - Itinerario 11.21

Mappa su base CTR Piemonte

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso in direzione Valdieri ed Entracque. Passato l'abitato di Valdieri, si prende la deviazione a sinistra per Entracque e, poco oltre, una successiva deviazione a destra per San Giacomo. Oltre la diga della Piastra, un ultimo bivio a sinistra porta alla piccola borgata di San Giacomo di Entracque (ampio posteggio).

Note

Dal Rifugio Soria Ellena un sentiero taglia in costa fino a ricongiungersi al sentiero per il Lago della Maura. Chi vuole dunque può salire al rifugio dal Piano del Praiet e di qui immettersi sul sentiero per il lago.

Pernottamento

--

Cartografia

--

Ultimo aggiornamento

Estate 2007

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 11.21

Pitea59

giovedì 02 luglio 2015

[ 80.183.*.*]

Provato il primo luglio 2015. Ottima segnaletica, bel sentierino dalla mulattiera che porta al colle di Finestra: Solo dopo l'indicazione Lago della Maura si trova una pietraia con un (1) segnavia giallo: ma basta andare dritti per trovarsi sopra il lago, piccolo ma carino (almeno ad inizio estate, c'è molta acqua). Bella passeggiata

Commenta l'itinerario 11.21

1 - Il ruscello toccato dal sentiero, tra rocce montonate e rododendri (2007)
1 - Il ruscello toccato dal sentiero, tra rocce montonate e rododendri (2007)
6 - Il Monte Gelas fa da sfondo al Lago della Maura (2007)
6 - Il Monte Gelas fa da sfondo al Lago della Maura (2007)
2 - Il ruscello toccato dal sentiero (2007)
2 - Il ruscello toccato dal sentiero (2007)
9 - Il Colle di Fenestrelle a destra, e la Roc di Fenestrelle al centro, dal sentiero per il Colle di Finestra (2007)
9 - Il Colle di Fenestrelle a destra, e la Roc di Fenestrelle al centro, dal sentiero per il Colle di Finestra (2007)
3 - Il Lago della Maura, così come appare una volta abbandonato il sentiero per la Pera de Fener (2007)
3 - Il Lago della Maura, così come appare una volta abbandonato il sentiero per la Pera de Fener (2007)
7 - Erba e rododentri precedono le conoidi detritiche dei contrafforti del Monte Gelas (2007)
7 - Erba e rododentri precedono le conoidi detritiche dei contrafforti del Monte Gelas (2007)
4 - Il Lago della Maura (2007)
4 - Il Lago della Maura (2007)
8 - Panorama sul Piano del Praiet e sul versante sinistro orografico del Vallone della Barra (2007)
8 - Panorama sul Piano del Praiet e sul versante sinistro orografico del Vallone della Barra (2007)
10 - Il Rifugio Soria Ellena (2007)
10 - Il Rifugio Soria Ellena (2007)
5 - Il Lago della Maura; al centro, sullo sfondo, spuntano le Cime dell'Argentera (2007)
5 - Il Lago della Maura; al centro, sullo sfondo, spuntano le Cime dell'Argentera (2007)
×