Itinerario 11.48

11.48 Il Giro dei Funs: Chiesa di Santa Lucia - Pian dei Funs - Chiesa di Santa Lucia

Il Giro dei Funs: Chiesa di Santa Lucia (1032 m) - Tetti Violin (1042 m) - Pian dei Funs (1331 m) - Tetti Colletta soprana (1075 m) - Tetti Colletta sottana (1040 m) - Chiesa di Santa Lucia (1032 m)

+410 / -410

Dislivello [m]

2:20 - 2:40

Tempo [h:mm]

7297

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Già di per sé è una piacevolissima passeggiata, ottima nelle mezze stagioni, sia per il bel sentiero che per il notevole panorama sulla piana di Entracque dal Pian dei Funs. Se poi si compiono le due brevi digressioni alle Gorge della Reina e alla Cascata di Tetti Tancias il percorso diventa ancora più interessante.

Carta schematica - Itinerario 11.48


Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Profilo altimetrico - Itinerario 11.48
A Da Chiesa di Santa Lucia (1032 m) a: Dislivello [m] Tempo [h:mm] Distanza [m] Difficoltà Segnavia
B Tetti Violin (1042 m) +32 / -22 0:15 - 0:20 1058 T -
C Pian dei Funs (1331 m) +331 / -32 1:10 - 1:20 3326 T/E -
D Tetti Colletta soprana (1075 m) +405 / -362 2:10 - 2:25 6402 E -
E Chiesa di Santa Lucia (1032 m) +410 / -410 2:20 - 2:40 7297 E -

Dal piazzale sterrato ci si porta alla vicina Chiesa di Santa Lucia (1032 m) 2, seguendo la stradina asfaltata che le passa a fianco. Si raggiungono quasi subito i Tetti Colletta sottana (1040 m). La strada aggira le case verso sinistra, poi si divide: si prosegue a sinistra, sul ponte che scavalca un piccolo torrente, mentre la stradina che continua innanzi verrà utilizzata al rientro per chiudere l'anello.
In leggera salita, la strada attraversa vaste aree prative e arriva a Tetti Violin (1042 m, 0:15 - 0:20 ore dalla Chiesa di Santa Lucia).
La strada diventa sterrata, attraversa le due file parallele di case ben ristrutturate, tocca un'ottima fontana e inizia una breve discesa nel bosco. Al primo bivio si tiene la destra e, quando la sterrata si biforca nuovamente, si sale ancora a destra su una pista sterrata realizzata per lavori di captazione idrica. La pista si eleva tra bosco e piccole radure, a tratti delimitata da muretti a secco, e giunge all'ennesimo bivio 4, dove termina dividendosi in due sentieri. Si ignora il ramo di sinistra diretto alle Gorge della Reina e si prosegue a destra.

Una prima digressione, raccomandata, consiste nel seguire il ramo di sinistra e visitare le Gorge della Reina 1, così come descritto nell'Itinerario 11.20.

Il bel sentiero, largo e dall'ottimo fondo, sale nel bosco rado 5 e si porta ai piedi di strapiombanti pareti rocciose 6. Con un tornante inverte il senso di marcia, stacca a sinistra il bivio per la Ferrata dei Funs e continua in salita in diagonale. Toccato un bosco ceduo di faggio 7, il sentiero serpeggia in un piccolo lariceto e sbuca in una radura. Qui ci si immette su un altro sentiero: si trascura il ramo di sinistra che si dirige ancora alla Ferrata dei Funs, e si va a destra.

Una palina segnavia colloca presso questo bivio il Pian dei Funs, sebbene ci si trovi proprio al margine settentrionale dell'ampio pianoro 8.

Si attraversa la piccola radura, quindi, oltre un boschetto di abeti, si apre un bellissimo panorama sulla vette della Valle Gesso 9. Il sentiero, ora pianeggiante, divaga sul Pian dei Funs (1331 m, 0:55 - 1:00 ore da Tetti Violin): punta dapprima ad ovest, poi volge ad est e si porta sul margine meridionale del pianoro, dove verticali pareti rocciose si affacciano sulla sottostante piana di Entracque.

In basso è possibile distinguere la partenza dell'itinerario, con i Tetti Colletta e la Chiesa di Santa Lucia.

Le paline segnavia chiamano questo ampio pianoro Pian di Funs; si è preferito tuttavia utilizzare la quasi identica, ma più diffusa denominazione di Pian dei Funs

Poco dopo si incomincia a perdere quota 10, dapprima lentamente poi con maggiore pendenza, sempre con un buon fondo e con l'aiuto di qualche breve serie di gradini artificiali 11. Arrivati sul fondo del Vallone delle Balmere, si guada senza difficoltà il rio che lo solca e si riprende quota sul versante opposto.
Dopo qualche tornante il sentiero si trasforma in mulattiera e traversa tra i faggi fino a doppiare un costone. La mulattiera quindi si allarga a diventare una pista sterrata e arriva ad un bivio. Ci si trova ora sul percorso del 'Sentiero di Camilla' (vedi Itinerario 11.46), e andando a destra sulla pista sterrata si rientra verso la Chiesa di Santa Lucia.
Si perde quota fino ad un vicino bivio, dove le indicazioni mandano sul sentiero a destra che aggira il tratto più ripido e malagevole della carrareccia. Il sentiero riporta sulla pista, che poco oltre si trasforma in una più comoda strada sterrata. Si continua in discesa fino ad uno slargo a sinistra, dove si si tralascia un'altra pista sterrata per Tetti Dietro Colletto. Poco oltre si ignora a destra anche il bivio con il sentiero per la Cascata di Tetti Tancias.

Questa è la seconda digressione raccomandata: come descritto nell'Itinerario 11.46, il sentiero conduce in breve ad una piccola, ma particolarmente affascinante cascata 3, chiusa tra le rocce e arricchita da un minuscolo laghetto.

Si continua a scendere, si ignora a destra il bivio per i Tetti Tancias e, proprio alle prime case di Tetti Colletta soprana (1075 m, 1:00 - 1:05 ore da Pian dei Funs), si imbocca la mulattiera inerbita che si stacca a destra della strada. La mulattiera sfila alle spalle delle abitazioni e torna sulla strada, ora asfalatata.
Si va a destra, e si rientra rapidamente ai Tetti Colletta sottana e alla vicina Chiesa di Santa Lucia (1032 m, 0:10 - 0:15 ore da Tetti Colletta soprana).

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso in direzione Valdieri ed Entracque. Passato l'abitato di Valdieri, alla rotatoria, si prende a sinistra per Entracque. All'ingresso di Entracque si seguono le indicazioni a sinistra per Trinità. Si sale fino alla graziosa chiesetta di Santa Lucia, poco prima della quale, a destra della carreggiata, è possibile posteggiare in un ampio piazzale sterrato.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.15] [AsF n.4] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Primavera 2022

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 11.48

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 11.48

10 - Il sentiero che scende nel Vallone delle Balmere (2022)
10 - Il sentiero che scende nel Vallone delle Balmere (2022)
2 - La Chiesa di Santa Lucia (2012)
2 - La Chiesa di Santa Lucia (2012)
1 - Le Gorge della Reina (2005)
1 - Le Gorge della Reina (2005)
6 - Le verticali pareti sotto le quali passa il sentiero (2022)
6 - Le verticali pareti sotto le quali passa il sentiero (2022)
11 - Alcuni gradini artificiali lungo il sentiero (2022)
11 - Alcuni gradini artificiali lungo il sentiero (2022)
3 - Alla Cascata di Tetti Tancias (2021)
3 - Alla Cascata di Tetti Tancias (2021)
4 - Il bivio per le Gorge della Reina (2022)
4 - Il bivio per le Gorge della Reina (2022)
7 - Nel bosco ceduo di faggio verso il Pian dei Funs (2022)
7 - Nel bosco ceduo di faggio verso il Pian dei Funs (2022)
8 - L'arrivo a Pian dei Funs (2022)
8 - L'arrivo a Pian dei Funs (2022)
9 - Panorama dal Pian dei Funs (2022)
9 - Panorama dal Pian dei Funs (2022)
5 - Ciliegio in fiore (2022)
5 - Ciliegio in fiore (2022)