Itinerario 11.46

11.46 Il Sentiero di Camilla: Tetti Colletta sottana - [Cascata di Tetti Tancias] - Costa Balmera

Il Sentiero di Camilla: Tetti Colletta sottana (1040 m) - Tetti Colletta soprana (1475 m) - [Cascata di Tetti Tancias (1135 m)] - Cascata di Santa Lucia (1380 m) - Costa Balmera (1610 m)

+576 / -6

Dislivello [m]

1:45 - 2:00

Tempo [h:mm]

4196

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Il "Sentiero di Camilla" è ricco di inaspettate sorprese: prima fra tutte, per l'amenità del luogo, la Cascata di Tetti Tancias, anche se per raggiungerla occorre compiere una piccola deviazione; poi i freschi tratti di sentiero all'interno di fitti boschi di faggio; ed infine, il bel balcone panoramico sulle montagne della Valle Gesso. I dislivelli non eccessivi non devono però trarre in inganno: un po' di fatica e tratti piuttosto ripidi vanno messi in conto nel compiere questo itinerario.

Carta schematica - Itinerario 11.46


Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Profilo altimetrico - Itinerario 11.46
A Da Tetti Colletta sottana (1040 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
[Cascata di Tetti Tancias] (1135 m) +105 / -10
(+115 / -115)
0:30
(0:50 - 1:00)
1598
(3196)
T -
B Costa Balmera (1) (1610 m) +576 / -6
(+582 / -582)
1:45 - 2:00
(3:00 - 3:25)
4196
(8392)
E -

(1) Esclusa la deviazione alla Cascata di Tetti Tancias.

La partenza del sentiero si trova poco oltre le ultime case di Tetti Colletta sottana (1040 m), al piccolo posteggio appena oltre il ponticello stradale (che si lascia a sinistra) per Tetti Violin. Si sale lungo la strada asfaltata in direzione sud-est: appena prima di arrivare alla borgata di Tetti Colletta soprana (1075 m), le indicazioni mandano a sinistra su una comoda mulattiera inerbita.
La mulattiera sfila alle spalle del lungo trenino di abitazioni (fontana) e si immette su una strada sterrata a monte delle case (si tratta della strada lasciata poco prima, divenuta nel frattempo a fondo naturale). Si continua verso sinistra, con pendenze poco più accentuate. Si lascia a sinistra la piccola carrareccia che conduce ai Tetti Tancias, quindi si raggiunge il bivio, ancora a sinistra, per la Cascata di Tetti Tancias.

La deviazione è obbligatoria per la bellezza della piccola cascata. Il sentiero guada subito il letto secco di un rio, poi prosegue a mezzacosta in leggero saliscendi. Passati alle spalle dei Tetti Tancias (raggiunti da una esile traccia che si stacca a sinistra) ci si avvicina al rio che scende dal Vallone delle Balmere e si arriva alla Cascata di Tetti Tancias (1135 m circa; Dislivello: +16/-11 m; Dislivello A/R: +27/-27 m; Tempo: 0:10 ore; Tempo A/R: 0:20 ore; Difficoltà: E; Distanza: 565 m) 12.

Il toponimo della cascata è un poco controverso. Le nuove paline segnavia la indicano come Cascata Tancias, mentre le persone del luogo la chiamano Cascata di Tetti Tancias. C'è anche chi la menziona come Cascata di Santa Lucia, anche se, sempre secondo fonti orali locali, la Cascata di Santa Lucia è quella che si incontra più in alto, lungo il Sentiero di Camilla.

[-]

La sterrata continua in salita, lascia a destra un ampio slargo dal quale si stacca la diramazione per i Tetti Dietro Colletto e arriva al rio che scorre nel Vallone Pautajol. Qui termina la strada sterrata: si procede su una pista malandata che guada verso sinistra il rio a raso e riprende l'ascesa nell'incassato vallone tenendo il piccolo corso d'acqua sulla destra.
Poco oltre, una evidente palina segnala il sentiero che si stacca a sinistra, sale ripido per prati e si ricongiunge alla pista forestale poco a monte, dopo averne tagliato un tornante. Si continua verso sinistra, con un tratto meno pendente che porta ad un altro bivio: la pista, inerbita, piega a sinistra per dirigersi verso il Pian di Funs, mentre a destra si stacca un evidente sentiero.
Si percorre il sentiero di destra, tagliando in diagonale ripidi pendii all'interno della faggeta. Si passano in successione due piccoli impluvi, quindi, dopo qualche tornante si arriva ad un terzo impluvio, nel Vallone delle Balmere, dove scorre il rio che genera la Cascata di Tetti Tancias e che qui, in alto a destra, crea la Cascata di Santa Lucia (1380 m circa) 4.
Oltre il rio il sentiero s'impenna (verso valle si inizia a vedere il panorama circostante 39 inclusa la Diga della Piastra ad Entracque) su uno spoglio pendio, supera un costone, rientra in faggeta e raggiunge il successivo impluvio.
Il copione si ripete ora identico a causa della tormentata orografia della testata del vallone: superato l'impluvio si riesce dal bosco e ci s'innalza assai ripidi, anche con qualche svolta; si arriva ad un bel punto panoramico 5, poi si rientra nel bosco, si passano altri due piccoli impluvi e, su terreno aperto, si traversa in diagonale a doppiare un altro costone.
Cambiato versante si rientra in faggeta 8, si incontrano ancora due letti di piccoli rii stagionali e si ricomincia il traverso sul lato opposto della valletta. Una breve serie di faticosi tornanti preannuncia la meta finale: lasciato infatti a destra il sentiero per il Passo di Costabella (riservato ad escursionisti esperti) 7, pochi metri più avanti ci si trova di fronte la tavola d'orientamento 6 che indica la fine del Sentiero di Camilla, posta sulla dorsale della Costa Balmera (1610 m, 1:45 - 2:00 ore da Tetti Colletta sottana), in posizione decisamente panoramica.

Qui giunge anche la Ferrata di Funs, di cui il sentiero appena percorso costituisce un'agevole via di rientro.

Il sentiero descritto in questo itinerario è dedicato a Camilla Bessone, ventenne ragazza cuneese deceduta in una tragica fatalità l'11 agosto 2020 assieme ad altri quatto suoi amici, Samuele, Elia, Nicolò e Marco. I ragazzi, al rientro da una notte a guardare le stelle cadenti, sono rimaste vittime di un incidente automobilistico nella "loro" Valle Grana, non lontano dal Santuario di San Magno.
La squadra forestale 098 della Regione Piemonte, al lavoro per realizzare una via di rientro agevole dalla Ferrata di Funs "Ico Quaranta", colpita dalla sciagura, ha proposto di dedicare il sentiero cui stava lavorando proprio a Camilla Bessone. L'idea è stata accolta sia dal Comune di Entracque che dalla famiglia, e grazie anche al contributo dello Sci Club Alpi Marittime è stato possibile dedicare questo sentiero a Camilla e ai suoi amici, diventati ormai per tutti 'i ragazzi delle stelle'.

[Aree protette Alpi Marittime, Il Sentiero di Camilla]

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso in direzione Valdieri ed Entracque. Passato l'abitato di Valdieri, alla rotatoria, si prende a sinistra per Entracque. All'ingresso di Entracque si seguono le indicazioni a sinistra per Trinità. Si sale fino alla graziosa Chiesa di Santa Lucia, dove si svolta a sinistra per Tetti Violin. Si supera la borgata di Tetti Colletta sottana e, in corrispondenza del successivo bivio a sinistra per Tetti Violin si trova un posteggio sterrato per diverse auto. Un grosso pannello informativo segnala l'inizio del Sentiero di Camilla.

Note

Causa la discreta frequentazione del sentiero in alcuni periodi, si consiglia di posteggiare l'auto nel grosso piazzale sterrato, posto a destra della carreggiata poche decine di metri prima della Chiesa di Santa Lucia.

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.15] [AsF n.4] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Estate 2021

[Ultimo aggiornamento scheda: Primavera 2022]

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 11.46

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 11.46

1 - Alla Cascata di Tetti Tancias (2021)
1 - Alla Cascata di Tetti Tancias (2021)
6 - La tavola d'orientamento alla fine del Sentiero di Camilla, sul balcone panoramico di Costa Balmera (2021)
6 - La tavola d'orientamento alla fine del Sentiero di Camilla, sul balcone panoramico di Costa Balmera (2021)
3 - Panorama sul colletto che ospita i ruderi dei Tetti Stramondin (2021)
3 - Panorama sul colletto che ospita i ruderi dei Tetti Stramondin (2021)
8 - Un bel tratto di sentiero in faggeta (2021)
8 - Un bel tratto di sentiero in faggeta (2021)
7 - Palina segnavia al bivio presso l'arrivo del Sentiero di Camilla (2021)
7 - Palina segnavia al bivio presso l'arrivo del Sentiero di Camilla (2021)
4 - La Cascata di Santa Lucia, che si incontra nella salita verso la Costa Balmera (2021)
4 - La Cascata di Santa Lucia, che si incontra nella salita verso la Costa Balmera (2021)
2 - La Cascata di Tetti Tancias (2021)
2 - La Cascata di Tetti Tancias (2021)
5 - Fioritura di Lavanda (<i>Lavanda officinalis</i>) (2021)
5 - Fioritura di Lavanda (Lavanda officinalis) (2021)
9 - L'Uja di Santa Lucia (2022)
9 - L'Uja di Santa Lucia (2022)