Itinerario 14.19

14.19 Campiglione - Colle di Chiosso Ovest - Bivacco Bonfante

Campiglione (1695 m) - Grange Chiotti (1994 m) - Colle di Chiosso Ovest (2435 m) - Fonte Nera (2584 m) - Bivacco Bonfante (2625 m)

+968 / -38

Dislivello [m]

3:00 - 3:25

Tempo [h:mm]

7364

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Dopo un tratto iniziale un po' monotono, dalle Grange Chiotti in avanti il sentiero si fa decisamente più interessante: tra pianori e torrentelli, sotto le inconfondibili sagome del Monte Chersogno e del Pelvo d'Elva, si raggiunge uno dei bivacchi più accoglienti che si trovano in valle.

Carta schematica - Itinerario 14.19


Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Profilo altimetrico - Itinerario 14.19
A Da Campiglione (1695 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Grange Chiotti (1994 m) +300 / -1
(+301 / -301)
1:00 - 1:05
(1:45 - 2:00)
2946
(5892)
T T07
C Colle di Chiosso Ovest (2435 m) +742 / -2
(+744 / -744)
2:15 - 2:30
(3:55 - 4:25)
5551
(11102)
E T07
D Fonte Nera (2584 m) +926 / -37
(+963 / -963)
2:50 - 3:15
(5:00 - 5:40)
6884
(13768)
E T05
E Bivacco Bonfante (2625 m) +968 / -38
(+1006 / -1006)
3:00 - 3:25
(5:15 - 6:00)
7364
(14728)
E T06

Al bivio che si incontra circa duecento metri prima di Campiglione (1695 m), si segue la strada sterrata che si stacca sulla destra. In comune con l'Itinerario 14.31, si arriva alle Grange Chiotti (1994 m, 1:00 - 1: 05 ore da Campiglione) 7.
Si ignorano alcune deviazioni a destra che salgono alle baite e si continua lungo la strada sterrata trascurando, al primo tornante, anche il poco evidente sentiero per la Porta di Roma che origina all'esterno della curva.
Dopo un traverso e qualche stretto tornante (ed aver trascurato una diramazione a sinistra chiusa da una catena), la strada a monte delle Grange Chiotti, presso una grangia isolata 6 (fontana).
Si continua su sentiero (sempre segnavia T07) che s'innalza ripido tra i pascoli 1 a fianco di un piccolo ruscello. Trascurato a sinistra il ponticello che, oltre il ruscello, porta ad un piccolo prefabbricato metallico utilizzato dal margaro, si attraversa comunque il ruscello poco più in alto.

In realtà, causa le pochissime tacche segnavia, gialle, rade e sbiadite, il sentiero più marcato risulta ora quello che attraversa il ponticello (anche lui complice dello sviamento), passa di fatto in 'casa' del margaro e si ricongiunge al percorso ufficiale.

Quando la pendenza si fa meno marcata si entra in una ampi conca prativa ai piedi del Monte Chersogno. Ci si immette qui in una recente strada agro-pastorale che, seguìta verso destra (in effetti, di fronte) conduce al termine della conca, dove la pendenza torna ad aumentare.. Si tralascia a sinistra una ulteriore diramazione sterrata (attenzione in discesa: questa biforcazione può trarre in inganno!) e si percorrono ancora un centinaio di metri.
In successione si incontrano due bivi: il primo, a destra, con il sentiero per il Colle di Chiosso; il secondo, a sinistra, con il sentiero per il Colle di Chiosso Ovest (sono due valichi vicini ma non vanno confusi).
Qui si abbandona dunque la carrareccia e si svolta a sinistra. Il sentierino s'impenna con una serie di strettissimi tornanti e arriva al Colle di Chiosso Ovest (2435 m, 1:15 - 1:25 ore dalle Grange Chiotti) 234.
Sul valico si ignorano a sinistra la diramazione per il Monte Chersogno, e a destra una traccia per cresta. Si prosegue innanzi, in direzione della Fonte Nera e del Bivacco Bonfante, si tagliano a mezzacosta in saliscendi ripidi pendii di erba e pietrame, e ci si immette su un sentiero che proviene da destra, dalla borgata Chiosso superiore di Elva (segnavia T05).
Lo si segue verso sinistra, ci s'innalza ripidi con diversi tornanti fino ad un piccolo pianoro prativo 9, e si perviene ad un altro bivio: anche in questo caso si evita la traccia di destra per la 'Palestra di Roccia' e ci si tiene a sinistra.
Si sfila prima ai margini del pianoro, poi lo si attraversa fino alla base della balza erbosa che lo chiude a monte. Si rimonta la balza in decisa salita, con numerosi tornantini, senza mai allontanarsi troppo dal corso d'acqua che origina dalla Fonte Nera. Superata la china, si lascia a sinistra una traccia (scorciatoia) e si arriva alla fresca risorgiva della Fonte Nera (2584 m, 0:35 - 0:45 ore dal Colle di Chiosso Ovest) 5.
Proprio in corrispondenza della risorgiva si incontra un bivio: a sinistra, raggiunto anche dalla scorciatoia sopra citata, il sentiero prosegue per il Colle delle Sagneres (segnavia T05) e il Monte Chersogno; a destra per il Colle della Bicocca e il Bivacco Bonfante (segnavia T06). Si va a destra, guadando subito il rio e con un breve tragitto in leggera salita si raggiunge la spianata che ospita il Bivacco Bonfante (2625 m, 0:10 ore dalla Fonte Nera) 8.

Accessi

Da Dronero si risale la Valle Maira fino a Prazzo inferiore, dove si svolta a destra e, dopo numerosi tornanti, si arriva alla borgata Chiesa di San Michele di Prazzo. Si continua in salita, si lascia a destra la diramazione per Allemandi e si arriva fino alla borgata Castiglione.
Circa duecento metri prima di entrare in paese, la strada sterrata che si stacca a destra costituisci l'inizio dell'itinerario. Un piccolo slargo consente il parcheggio di alcune auto. La strada è chiusa al traffico privato; si raccomanda di rispettare il segnale di divieto.

Note

La segnaletica, lungo l'intero itinerario, non può definirsi abbondante: qualche palina nei bivi principali e piuttosto rada e variamente colorata la segnaletica orizzontale.

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.11] [AsF n.7] [IGC n.111] [IGC n.7]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Estate 2022

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 14.19

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 14.19

3 - Panorama verso Rocca Gialeo dal Colle di Chiosso Ovest (2008)
3 - Panorama verso Rocca Gialeo dal Colle di Chiosso Ovest (2008)
8 - Il Bivacco Bonfante alle Camoscere (2022)
8 - Il Bivacco Bonfante alle Camoscere (2022)
7 - Grange Chiotti (2022)
7 - Grange Chiotti (2022)
4 - La conca prativa attraversata per salire al Colle di Chiosso Ovest (2008)
4 - La conca prativa attraversata per salire al Colle di Chiosso Ovest (2008)
9 - Il piccolo pianoro prativo poco a valle della Fonte Nera (2022)
9 - Il piccolo pianoro prativo poco a valle della Fonte Nera (2022)
5 - La risorgiva della Fonte Nera (2008)
5 - La risorgiva della Fonte Nera (2008)
2 - Il Monte Chersogno dal Colle di Chiosso Ovest (2008)
2 - Il Monte Chersogno dal Colle di Chiosso Ovest (2008)
6 - Una grangia isolata poco a monte delle Grange Chiotti (2022)
6 - Una grangia isolata poco a monte delle Grange Chiotti (2022)
1 - I ripidi pascoli a monte di Grange Chiotti (2008)
1 - I ripidi pascoli a monte di Grange Chiotti (2008)