Itinerario 14.22

14.22 Paschero - Chiesa di San Peyre - Morinesio - Santuario di Santa Maria di Morinesio - Caudano - Paschero

Paschero (1090 m) - Chiesa di San Peyre (1238 m) - Grangia (1258 m) - Ruata Valle (1384 m) - Morinesio (1466 m) - Santuario di Santa Maria di Morinesio (1490 m) - Caudano (1131 m) - Chiesa di San Peyre (1238 m) - Paschero (1090 m)

+560 / -560

Dislivello [m]

2:50 - 3:15

Tempo [h:mm]

7578

Distanza [m]

E 

Difficoltà

Tipologia

123456789101112

Periodo consigliato [mese]

Un percorso di media durata, che tuttavia tocca due bellissimi edifici religiosi: la Chiesa San Peyre, arroccata su un costone roccioso sopra Paschero, e il Santuario di Santa Maria di Morinesio, in spendida posizione panoramica. In aggiunta, si visitano le affascinanti borgate di Morinesio e Caudano: se la prima è stata quasi per intero magistralmente ristrutturata, la seconda conserva ancora il fascino dei tempi passati.

Carta schematica - Itinerario 14.22

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Scarica la traccia
GPS in formato GPX
(qualità alta )

Profilo altimetrico - Itinerario 14.22
A Da Paschero (1090 m) a: Dislivello [m] Tempo [h:mm] Distanza [m] Difficoltà Segnavia
B Chiesa di San Peyre (1238 m) +148 / -0 0:25 709 T/E T30
C Ruata Valle (1384 m) +301 / -7 0:50 - 1:00 1578 T/E T30B
D Morinesio (1466 m) +390 / -14 1:05 - 1:15 2182 T/E =
E Santuario di Santa Maria di Morinesio (1490 m) +419 / -19 1:20 - 1:30 2991 T/E T30B
F Caudano (1131 m) +420 / -379 2:00 - 2:15 4865 E T30B » T30
G Paschero (1090 m) +560 / -560 2:50 - 3:15 7578 E T30

A Paschero (1090 m), a fianco dell'ingresso del cimitero, ha origine una mulattiera diretta alla Chiesa di San Peyre. La mulattiera s'innalza in diagonale nel bosco fitto; dopo un tornante, stacca a sinistra dapprima il sentiero per Cucchiales e, poco dopo, sempre a sinistra, il sentiero per Morinesio. Con poche svolte si raggiunge quindi la bellissima Chiesa di San Peyre (0:25 ore da Paschero) 216 e, da qui, ci si porta sulla soprastante strada asfaltata proveniente da Paschero.
Si scende lungo la strada per un centinaio di metri, poi si imbocca a destra la mulattiera per Morinesio. La mulattiera riprende l'ascesa nel bosco, abbastanza ripida; dopo aver attraversato ancora la strada asfaltatasi entra in borgata Grangia (1258 m). Poco sopra si attraversa anche una strada sterrata per una abitazione privata e si riprende a salire; dopo due tornanti, un lungo traverso e dopo aver incrociato un'altra strada sterrata privata, si arriva alle case di Ruata Valle (1384 m, 0:25 - 0:35 ore dalla Chiesa di San Peyre) 10.
Si segue brevemente verso destra la stradina asfaltata che serve la borgata; terminato l'asfalto, si continua su sterrato fra le case. A monte delle abitazioni si ritrova la mulattiera e si riprende la salita nel bosco. L'ennesimo traverso porta alla stradina asfaltata che, da valle, raggiunge Morinesio.
Percorso qualche metro verso destra, si imbocca nuovamente la mulattiera (indicazioni per la variante per Cucchiales soprano) che, passando sotto un archivolto, sale tra le case del paese. Al primo bivio si continua a sinistra, allungando di poco il percorso, mentre al secondo bivio si svolta a destra per godersi le splendide viuzze e le bellissime abitazioni riattate di Morinesio (1466 m, 0:15 ore da Ruata Valle) 61112.
Si attraversa l'intera borgata, in direzione sud-ovest, fino a tornare sulla strada asfaltata incontrata appena prima di entrare a Morinesio. Si prosegue verso sinistra, praticamente in piano; la strada diventa quasi subito sterrata e, attraverso distese di prati 3, giunge al Santuario di Santa Maria di Morinesio (1490 m, 0:15 ore da Morinesio) 475.

Una piccola cappella, della quale si ha notizia già dal XIV secolo, dedicata alla Madonna, era stata edificata su un poggio panoramico poco a monte di Morinesio. Leggenda vuole che la cappella, originariamente in corso di edificazione nei pressi di Ruata Valle, vedesse i lavori realizzati durante il giorno andare distrutti durante la notte. Interpretando il fatto come un segno della Madonna, che evidentemente non gradiva il sito, la cappella fu quindi spostata a Morinesio. Divenuta santuario nel 1511, con l'aumentare del numero di viandanti e pellegrini agli inizi del XVIII secolo fu iniziata la costruzione dell'attuale santuario, che si protrasse per quasi un secolo.

[-]

Sul crinale a sud del santuario si imbocca un sentierino che si cala abbastanza ripido tra la vegetazione. Dopo aver perso un centinaio di metri di quota, ci si immette su un altro sentiero: si svolta a sinistra (a destra si tornerebbe verso Ruata Valle) e si traversa in discesa, con percorso a semicerchio, in un valloncello spoglio e caldissimo 14. Ancora una volta, si raggiunge un sottostante sentiero, che si segue verso sinistra.

Svoltando a destra si raggiunge la Chiesa di San Peyre. Sarà il percorso utilizzato per rientrare a Paschero. Chi non intende visitare Caudano può dirigersi subito a destra in questo punto; altrimenti si ritornerà qui dopo aver raggiunto Caudano.

Con un mezzacosta in leggera discesa, tra radi pini e altra vegetazione arbustiva, il sentiero supera un altro valloncello e, dopo un pilone votivo, arriva sulla strada asfaltata per Centenero. Si va a destra per pochi metri, volgendo poi a sinistra al primo bivio per entrare nell'affascinante borgata di Caudano (1131 m, 0:40 - 0:45 ore dal Santuario di Santa Maria di Morinesio) 15.

Menzionata in un documento del 1176, questa antica borgata gode di un microclima particolarmente mite, tanto che alcune ipotesi fanno risalire l'origine del toponimo alla parola latina 'calidus' (caldo). L'uva, che qui si coltivava fino al secolo scorso, era nota ed apprezzata già nel XIX secolo.
All'interno della borgata è presente un elegante edifico 13, caratterizzato dalla facciata a vela nella quale si aprono due finestre bifore; su una di esse è scolpito nella pietra il nodo di Salomone 8, simbolo della Comunità Montana Valle Maira. Si tratta dell'Ospedale del Caudano, fondato nel 1463 su iniziativa degli abitanti con il patronato di Amedeo Agnesi, ed utilizzato in passato anche come lazzaretto in occasione di epidemie.

[-] [Comune di Stroppo, Ospedale del Caudano]

Si ritorna sui propri passi fino all'ultimo bivio per la Chiesa di San Peyre, e si prosegue con andamento a semicerchio nella Comba di Santa Maria. Si supera un costone, poi si aggira velocemente, in leggera salita, il successivo piccolo e poco profondo valloncello. Si sbuca su un ripido versante roccioso, mentre in lontananza riappare, ben visibile su un crinale, la Chiesa di San Peyre 9.
Un ardito sentierino taglia ora quasi in piano il pendio a tratti strapiombante, tra magra erba e rocce affioranti, e conduce alla Chiesa di San Peyre (1238 m) 1, il cui nucleo originario risale ai secoli XII e XIII.
Seguendo a ritroso il percorso dell'andata, si rientra infine a Paschero (1090 m, 0:50 - 1:00 ore da Caudano.

Accessi

Da Dronero si risale la Valle Maira fino a Macra. Qualche chilometro oltre Macra (e prima di entrare a Bassura di Stroppo) si imbocca a destra la strada per Morinesio, Cucchiales e Elva. In pochi minuti si sale a Paschero, capoluogo del comune di Stroppo, dove si lascia l'auto nel piazzale presso la chiesa.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

[AsF n.7] [Fra n.12] [IGC n.111] [IGC n.7]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Ultimo sopralluogo: Inverno 2024

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 14.22

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 14.22

11 - Morinesio (2024)
11 - Morinesio (2024)
9 - La Chiesa di San Peyre (2015)
9 - La Chiesa di San Peyre (2015)
4 - Il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
4 - Il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
2 - Particolare della Chiesa di San Peyre (2010)
2 - Particolare della Chiesa di San Peyre (2010)
12 - Affresco su una abitazione a Morinesio (2024)
12 - Affresco su una abitazione a Morinesio (2024)
1 - Il bellissimo campanile della Chiesa di San Peyre (2010)
1 - Il bellissimo campanile della Chiesa di San Peyre (2010)
13 - L'Ospedale del Caudano (2024)
13 - L'Ospedale del Caudano (2024)
6 - Uno scorcio di Morinesio (2013)
6 - Uno scorcio di Morinesio (2013)
5 - Il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
5 - Il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
8 - Una delle due bifore scolpite che si aprono sulla facciata a vela dell'Ospedale del Caudano (2015)
8 - Una delle due bifore scolpite che si aprono sulla facciata a vela dell'Ospedale del Caudano (2015)
10 - Ruata Valle (2024)
10 - Ruata Valle (2024)
7 - Un affresco sulla facciata del Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
7 - Un affresco sulla facciata del Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
14 - Un tratto di sentiero che dal Santuario di Santa Maria di Morinesio scende verso Caudano (2024)
14 - Un tratto di sentiero che dal Santuario di Santa Maria di Morinesio scende verso Caudano (2024)
16 - La Chiesa di San Peyre (2024)
16 - La Chiesa di San Peyre (2024)
3 - I prati che precedono il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
3 - I prati che precedono il Santuario di Santa Maria di Morinesio (2013)
15 - Caudano (2024)
15 - Caudano (2024)