Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello in salita Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo di salita Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05] [06] [07] [08] [09] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [27] [28] [30] [33] [34] [35] [39] [41] [42]
Trekking 'Sui sentieri del Re'
11.11 Posteggio di Gias delle Mosche - Lago sottano di Fremamorta - [Bivacco Guiglia] - Colle di Fremamorta
Posteggio di Gias delle Mosche (1592 m) - Lago sottano di Fremamorta (2354 m) - Lago mediano di Fremamorta (2375 m) - [Bivacco Guiglia (2426 m)] - Laghi soprani di Fremamorta (2371 m) - Colle di Fremamorta (2616 m)
Itinerario classico (andata e ritorno) Scarica la traccia GPS in formato GPX [Commenta l'itinerario] [Leggi i commenti (8)] [Stampa]
6 - Il Lago mediano di Fremamorta (2003)
6 - Il Lago mediano di Fremamorta (2003)
Forse una delle più spettacolari escursioni all'interno del Parco delle Alpi Marittime. Una salita un po' faticosa è ampiamente ripagata dai numerosi laghi che si incontrano, adagiati su un balcone roccioso naturale posto proprio di fronte all'imponente Serra dell'Argentera.
A Da Posteggio di Gias delle Mosche (1592 m) a: Dislivello
[m]
Dislivello A/R
[m]
Tempo
[h:mm]
Tempo A/R
[h:mm]
Distanza
[m]
Difficoltà Segnavia
B Lago sottano di Fremamorta (2354 m) +818 / -56 +874 / -874 2:35 - 2:55 4:15 - 4:50 5438 E N16
C Lago mediano di Fremamorta (2375 m) +855 / -72 +927 / -927 2:45 - 3:10 4:35 - 5:15 6022 E N16
[Bivacco Guiglia (2426 m)] +906 / -72 +978 / -978 2:45 - 3:00 4:30 - 4:55 6314 E N16 » =
D Laghi soprani di Fremamorta (1) (2371 m) +895 / -116 +1011 / -1011 3:00 - 3:30 5:05 - 5:55 7048 E N16
E Colle di Fremamorta (1) (2616 m) +1146 / -122 +1268 / -1268 3:50 - 4:25 6:30 - 7:30 8986 E N16
(1) Esclusa la digressione al Bivacco Guiglia.
Profilo altimetrico - Itinerario 11.11
Descrizione: Dal posteggio di Gias delle Mosche (1592 m), si scende lungo la strada asfaltata in direzione di Terme di Valdieri. Dopo circa 400 metri si incontra sulla sinistra una pista sterrata diretta al sottostante gias. Invertendo di fatto il senso di marcia, si scende lungo la pista sterrata per un centinaio di metri, quando la si abbandona per imboccare il sentiero che si stacca a destra.
In realtà, proprio in corrispondenza del posteggio, sul pendio verso il torrente, si può rintracciare una vecchia mulattiera che porta anch'essa al gias, e si ricongiunge al tracciato principale accorciando di poco il percorso.
Il sentiero (segnavia N16) scende ad attraversare su ampio ponte in legno il Torrente Gesso della Valletta quindi, sul versante opposto del corso d'acqua, risale una conoide detritica tra una bassa vegetazione di mirtilli e lamponi e qualche sparuto larice. La salita prosegue all'interno di rado bosco di larice misto a pini ed abeti, con una infinita serie di ampi tornanti. Quando il sentiero piega decisamente verso sud ha inizio un lungo traverso a mezzacosta in moderata salita 2: ora su terreno aperto e pietraia, si gode di un ottimo panorama sul sottostante Pian della Casa del Re 15, sul Massiccio dell'Argentera e sul Vallone dell'Argentera, proprio di fronte.
Superato un panoramico costone, si perde leggermente quota con qualche svolta su un tratto in frana, ma si riprende a salire subito dopo con il consueto traverso. Più oltre incomincia una nuova lunga serie di tornanti, intervallati solamente da un paio di traversi: si passa un piccolo rio, poi si risale il pendio detritico fino ad incrociare nuovamente un piccolo rivolo d'acqua (pochi metri prima, nascosta tra la vegetazione, si trova una piccola fonte, ultima acqua fino al colle se si eccettua quella dei laghi). Un ultimo tratto in salita, ancora a tornanti, consente di raggiungere l'ampia mulattiera ex militare che collegava i Baraccamenti di Valscura con i Ricoveri di Fremamorta. Il bivio si trova proprio in corrispondenza del Lago sottano di Fremamorta (2354 m, 2:35 - 2:55 ore dal posteggio di Gias delle Mosche) 614 e di alcuni ruderi militari.
Si segue la mulattiera verso sinistra (segnavia N16), in direzione del Colle di Fremamorta: trascurata la traccia a sinistra per il Bivacco Guiglia, in breve si giunge al Lago mediano di Fremamorta (2375 m, 0:10 - 0:15 ore dal Lago sottano di Fremamorta) 1. Presso il lago si incontra anche bivio sulla sinistra, che si ignora, con il sentiero che scende a Pian della Casa del Re (segnavia N26) 7.
Poco oltre il Lago mediano, presso un tornante verso destra, s'incontra una prima traccia a sinistra (ometti) per il Bivacco Guiglia. Percorrendola, si traversa in leggera salita fino alla sommità della spalla rocciosa che chiude a valle i Laghi di Fremamorta. Ricevuta da destra un'altra traccia, che sale sempre dalla sottostante rotabile ex militare, si raggiunge in poche decine di metri il Bivacco Guiglia (2426 m, 0:10 ore dal Lago mediano di Fremamorta), ubicato in posizione estremamente panoramica 8.
Proseguendo sulla mulattiera 4, si raggiungono i ruderi della grossa Caserma Umberto I 9, alcuni edifici minori, ed un nuovo bivio a sinistra per Pian della Casa del Re (segnavia N26B), che si tralascia.
Il Ricovero Umberto I
Si tratta di una grossa caserma per 130 uomini e 4 ufficiali. Costruita nel 1894, fu riattata in tre successive occasioni, l’ultima delle quali nel 1934. Ad essa si devono un locale addossato all’edificio principale, verosimilmente la cucina, ed un locale a sé stante. Poco sopra la caserma, si trovano i ruderi di un vecchio magazzino-scuderia.
[Fortificazioni Valle Gesso, pp.153-154]
Con alcuni tornanti la mulattiera scende ai due Laghi soprani di Fremamorta (2371 m il maggiore di essi, 0:15 - 0:20 ore dal Lago mediano di Fremamorta) 31011121318.
Proprio tra i due laghi si trascura il bivio a destra (segnavia N16B) per il Colletto di Bresses e si ricomincia a salire tra radi ciuffi d'erba e sfasciumi con numerosi tornanti, mantenendosi sulla destra orografica della testata della valle. Quando l'ampia mulattiera si biforca, si tiene il ramo di sinistra: si continua la salita a tornanti, si lascia a sinistra una piccola pozza (in genere secca a stagione inoltrata) e, dopo un breve mezzacosta quasi pianeggiante, si trascura sulla sinistra il sentiero che scende direttamente a Pian della Casa del Re.
Presso il bivio, appare a destra un ultimo lago, non nominato, che si costeggia dall'alto. Oltre lo specchio d'acqua incomincia una nuova serie di ampie svolte che risalgono il pendio detritico terminale fino ad una evidente biforcazione: il ramo di destra porta al Colle ovest di Fremamorta e alla caserma difensiva 16 ai piedi della Cima di Fremamorta, il ramo di sinistra conduce al Colle est di Fremamorta (o semplicemente Colle di Fremamorta, 2616 m, 0:50 - 0:55 ore dai Laghi soprani di Fremamorta), punto di valico attraversato dal sentiero. Splendida la vista su tutti i laghi appena passati 5 e, al di là del confine, sui Lacs de Fremamorte 17.
La Casermetta difensiva Cima di Fremamorta e le altre opere del Vallo Alpino
La Casermetta difensiva Cima di Fremamorta è un'imponente struttura, ancora in discreto stato di conservazione: sono presenti le porte con la colorazione mimetica ancora visibile, diversi infissi sia interni che esterni; all’esterno si trovano ancora i resti della cucina all’aperto, utilizzata nella buona stagione. Era in grado di ospitare un presidio di 60 uomini. Sul valico sono evidenti i resti di un piccolo posto di osservazione e, ormai poco riconoscibili, i ruderi di un magazzino del Genio.
Facenti parte del caposaldo vi erano anche l'Opera 136, ben visibile appena sotto al colle; l’Opera 135, ancora in costruzione, invisibile nella pietraia a sinistra del colle; un Nucleo Armi Supplementari (NAS) incastonato tra le rocce della Brèche de Pagarì, intaglio lungo la cresta spartiacque a sud-est del colle che non costituisce però punto di valico; un altro NAS subito a sinistra del colle, ben mimetizzato ai piedi della frastagliata cresta rocciosa.
[Fortificazioni Valle Gesso, pp.155-161]
Chi non volesse fare l'intero itinerario a ritroso, ma compiere un bellissimo anello, ha due alternative per il rientro. Scendendo dal valico, all'altezza del primo lago che si incontra, si può imboccare l'Itinerario 11.34 che si cala ripido su Pian della Casa del Re.
La seconda opzione prevede di tornare alla Caserma Umberto I ed imboccare quindi il sentiero sulla destra. Dopo un traverso sostanzialmente pianeggiante o in leggera discesa, il sentiero si ricongiunge all'Itinerario 11.29, con il quale si scende a Pian della Casa del Re.
In entrambi i casi si rientra poi al posteggio di Gias delle Mosche lungo la strada sterrata di fondovalle.
Carta schematica - Itinerario 11.11
Mappa su base © OpenStreetMap contributors - licenza CC-BY-SA [?]
[Scarica la traccia GPS in formato GPX]
Accessi: Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Gesso in direzione Valdieri ed Entracque. Passato l'abitato di Valdieri, alla rotatoria, si prosegue diritti in direzione di Sant'Anna di Valdieri. Oltrepassata Sant'Anna si continua fino a Terme di Valdieri. Non si entra in paese ma si sale sulla sinistra lungo il Vallone della Valletta, su una strada in buona parte asfaltata (solo alcuni brevi tratti sono sterrati a causa di alcune frane) fino al Gias delle Mosche, dove si trova un posteggio per diverse auto.
Note: -
Cartografia: [Fra n.15] [AsF n.5] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.8]
(i riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia).
Ultimo aggiornamento: Estate 2012
12 - Il minore dei due Laghi soprani di Fremamorta; sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
12 - Il minore dei due Laghi soprani di Fremamorta; sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
8 - Il Bivacco Guiglia. Sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
8 - Il Bivacco Guiglia. Sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
10 - Il maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
10 - Il maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
13 - La mulattiera ex-militare nei pressi del maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
13 - La mulattiera ex-militare nei pressi del maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
14 - Il Lago mediano di Fremamorta e, sulla destra, i tornanti della mulattiera ex-militare (2008)
14 - Il Lago mediano di Fremamorta e, sulla destra, i tornanti della mulattiera ex-militare (2008)
1 - Un meritato rinfresco al Lago mediano di Fremamorta (1998)
1 - Un meritato rinfresco al Lago mediano di Fremamorta (1998)
4 - <i>Adenostyles leucophylla</i> (2003)
4 - Adenostyles leucophylla (2003)
5 - I Laghi di Fremamorta dal sentiero che sale al Colle di Fremamorta. La macchietta arancione sulla destra è il Bivacco Guiglia (2003)
5 - I Laghi di Fremamorta dal sentiero che sale al Colle di Fremamorta. La macchietta arancione sulla destra è il Bivacco Guiglia (2003)
18 - I Laghi soprani di Fremamorta (2011)
18 - I Laghi soprani di Fremamorta (2011)
15 - Pian della Casa del Re dal sentiero che sale al Lago sottano di Fremamorta. Al centro si vede il Vallone di Balma Ghiliè che porta al Colle del Mercantour e, all'estrema destra, il Vallone di Ciriegia che conduce al Colle di Ciriegia (2008)
15 - Pian della Casa del Re dal sentiero che sale al Lago sottano di Fremamorta. Al centro si vede il Vallone di Balma Ghiliè che porta al Colle del Mercantour e, all'estrema destra, il Vallone di Ciriegia che conduce al Colle di Ciriegia (2008)
11 - Il Massiccio dell'Argentera dal minore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
11 - Il Massiccio dell'Argentera dal minore dei due Laghi soprani di Fremamorta (2008)
16 - La Casermetta difensiva Cima di Fremamorta, ai piedi della omonima Cima di Fremamorta (2011)
16 - La Casermetta difensiva Cima di Fremamorta, ai piedi della omonima Cima di Fremamorta (2011)
17 - I Lacs de Fremamorte (2011)
17 - I Lacs de Fremamorte (2011)
7 - Il bivio per Pian della Casa del Re al Lago mediano di Fremamorta (2008)
7 - Il bivio per Pian della Casa del Re al Lago mediano di Fremamorta (2008)
2 - Il sentiero che sale al Bivacco Guiglia (2003)
2 - Il sentiero che sale al Bivacco Guiglia (2003)
3 - Il maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta. Sulla sinistra in alto, il Colle di Fremamorta (2003)
3 - Il maggiore dei due Laghi soprani di Fremamorta. Sulla sinistra in alto, il Colle di Fremamorta (2003)
9 - I ruderi della Caserma Umberto I (2008)
9 - I ruderi della Caserma Umberto I (2008)
Commenti all'itinerario 11.11
[Commenta l'itinerario] [Inizio pagina] [Menu] [Stampa]
vallegesso79
martedì 14 luglio 2009
[ 83.103.*.*]

Esiste anche un percorso alternativo, partendo da Pian della Casa si arriva al lago mediano con percorso panoramico con perdite di quota 60-70m (evitabile con scorciatoia). Il 05 Luglio percorso pulito con tanta neve dalle conche dei laghi e di lì al colle.

Valerio79
venerdì 26 agosto 2011
[ 79.41.*.*]

L'ho fatto lo scorso Luglio. L'itinerario è veramente spettacolare per la varietà e limpidezza degli specchi d'acqua. Io sono salito da Pian della Casa, a metà sentiero ho svoltato a sinistra per salire direttamente al Colle. In discesa ho chiuso un anello passando attraverso i laghi. Per chi ha fatto in passato i primi tre laghi consiglio di salire al colle e vedere l'ultimo lago vale decisamente lo sforzo! Saluti

RP
venerdì 26 agosto 2011
[ 87.26.*.*]

Il sentiero è stato oggetto di importanti lavori di manutenzione nell'estate 2011 nel tratto compreso tra Pian della Casa e il Lago sottano di Fremamorta.

silvia83
lunedì 18 giugno 2012
[176.206.*.*]

Ho fatto il percorso ieri bellissimo! Quando si arriva ai laghi si ammira un paesaggio spettacolare attraversato da una bellisima strada lastricata unica nel suo genere. E' un po' faticosa ma molto appagante!

ale_corsa
venerdì 22 giugno 2012
[ 95.244.*.*]

fatto oggi... giornata completamente serena, acqua limpida... l'ultimo lago con i ghiaccioli di neve dentro! aahahah bellissimo itinerario

Klaud76
lunedì 17 settembre 2012
[ 213.215.*.*]

Percorso fatto nel weekend, è abbastanza impegnativo nella parte iniziale quindi sconsigliabile come prima uscita, però il panorama dei laghi merita la sforzo. Tentato di raggiungere anche la cime di fremamorta ma impossibile a causa del vento forte, sarà per la prossima volta!

zonzandoquìelà
lunedì 10 agosto 2015
[ 95.254.*.*]

Escursione effettuata l'8 agosto. Percorso "profumato": lamponi, fragoline, timo, resina e ... cannella!! Non so quest'ultima da che cosa deriva (forse dalla presenza dell' Adenostyles Leucophylla?):era veramente persistente. Percorso molto panoramico e veramente spettacolare: due puntini lontanissimi i due rifugi sull'opposto versante (Remondino/Bozano). Siamo arrivati in prossimità del primo lago e poi ... è arrivata prima la pioggia e poi il temporale....Discesa velocissima e bagnatissima !!

diego
sabato 28 novembre 2015
[ 151.60.*.*]

Percorso fatto il 20 luglio. Prima parte del sentiero nel lariceto davvero senza fine...! Laghi stupendi e vista dal colle pure. Peccato per le molte nuvole che attorniavano le vette dell'Argentera. Consigliata la discesa verso Piano della Casa, giusto per non ripetere il milione di tornanti del lariceto...

QR Code - Itinerario 11.11