Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello in salita Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo di salita Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05] [06] [07] [08] [09] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [27] [28] [29] [30] [33] [34] [35] [39] [41] [42] [43]
Trekking 'Sui sentieri del Re'
11.39 Rifugio Remondino - [Lago di Nasta] - Colle di Brocan - Rifugio Genova Figari
Rifugio Remondino (2485 m) - [Lago di Nasta (2809 m)] - Colle di Brocan (2886 m) - Lago Brocan (2002 m) - Rifugio Genova Figari (2010 m)
Traversata Scarica la traccia GPS in formato GPX [Commenta l'itinerario] [Leggi i commenti (0)] [Stampa]
5 - Panorama verso lo Specchio di Fremamorta dal Colle di Brocan (2015)
5 - Panorama verso lo Specchio di Fremamorta dal Colle di Brocan (2015)
Traversata piuttosto impegnativa, in ambiente severo e selvaggio. Ci si sposta per ore tra rocce e macereti, spesso in notevole pendenza. Un paio di piccole conche sul versante orientale del colle ospitano neve residua anche in piena estate. Tuttavia tutto il tracciato si sviluppa ai piedi di cime che superano i 3000 metri e l'ambiente in cui ci si muove è veramente maestoso.
A Da Rifugio Remondino (2464 m) a: Dislivello
[m]
Dislivello A/R
[m]
Tempo
[h:mm]
Tempo A/R
[h:mm]
Distanza
[m]
Difficoltà Segnavia
[Lago di Nasta (2805 m)] +345 / -4 - 1:15 - 1:25 1:55 - 2:10 1245 EE N11 » =
B Colle di Brocan (2892 m) +440 / -12 - 1:30 - 1:45  -  1741 EE N11
C Rifugio Genova Figari (2009 m) +452 / -907 - 3:20 - 3:50  -  4982 EE M27 » M28
(1) Esclusa la digressione al Lago di Nasta.
Profilo altimetrico - Itinerario 11.39
Descrizione: Alle spalle del Rifugio Remondino (2464 m) 11 si seguono le tacche bianco-rosse che puntano dritte in direzione est (segnavia N11). Ci si innalza da subito in notevole pendenza, rimontando alcuni canali e macereti. Si continua a salire tra roccioni levigati, piegando verso sud-est, e si raggiunge il bivio a sinistra (palina) con la traccia per il Lago di Nasta.
Dal bivio una traccia (radi bolli e ometti) punta in direzione nord-est. Ci si sposta serpeggiando tra rocce e macereti, fino a raggiungere il piccolo Lago di Nasta (2805 m, 1:15 - 1:25 ore dal Rifugio Remondino) 910, incastonato in una conca detritica ai piedi dell'omonima Cima di Nasta (Dislivello: +29/-4 m; Dislivello A/R: +33/-33 m; Tempo: 0:10 ore; Tempo A/R: 0:20 ore; Difficoltà: EE; Distanza: 296 m).
Poco prima del bivio segnalato per il Lago di Nasta, si incontra una ulteriore diramazione, ben poco evidente, tracciata con rade e sbiadite tacche rosse: anche questa conduce al lago, ma segue un percorso più impegnativo che richiede in alcuni passaggi l'uso delle mani.
Oltre la diramazione la traccia volge a sud, attraversando in leggero saliscendi grosse placconate quasi pianeggianti alternate a pietraie 8, sempre guidati dai segnavia bianco-rossi (nonché gialli o rossi). Si raggiunge così una seconda biforcazione: una traccia prosegue innanzi in direzione del Colle est del Mercantour (o Colle Ghilié), mentre svoltando a sinistra si punta il Colle di Brocan.
Imboccata quest'ultima direzione, si sale tra pietraie non eccessivamente ripide e piuttosto stabili 7, quindi si traversa verso sinistra, si contorna una conchetta detritica lasciandola sulla destra ed infine, con una erta ma breve rampa 6, si guadagna il Colle di Brocan (2892 m, 1:30 - 1:45 ore dal Rifugio Remondino) 5. La discesa nel Vallone della Rovina (segnavia M28) è subito ripida e conduce in breve alla sottostante conca detritica quasi sempre innevata 4. La si supera tenendosi sulla sinistra, tra roccia e neve (quando non conviene passare direttamente il nevaio), si traversa ai piedi di pareti rocciose e si scende al sottostante avvallamento, anch'esso spesso ingombro di neve. Anche in questo caso ci si tiene a sinistra, andando a recuperare una discreta traccia di sentiero. La traccia conduce ad un tratto di pietraia malagevole, ripido, che perdura fino a circa quota 2700.
Qui l'ambiente resta prevalentemente detritico, ma si cammina un poco più agevolmente; in tutta la discesa si è guidati da numerosi bolli gialli e ben più rade tacche bianco-rosse.
La traccia si getta a capofitto lungo il pendio 23, verso est, più o meno lungo la linea di massima pendenza. Solo intorno ai 2400 metri di quota, dopo aver superato parecchie rocce montonate 1, i segnavia conducono a sinistra (nord). Dopo un breve traverso, si svolta nuovamente ad est per calarsi in un ripido canale di rocce e magra erba, proseguendo poi su un ampio crinale fino ad immettersi sul sentiero, finalmente agevole, per il Colle della Rovina (segnavia M27). Lo si segue verso sinistra, scendendo a tornanti da una balza rocciosa. Una seconda breve serie di svolte porta a passare un rio, subito oltre il quale si ignora a destra la traccia che scende sulle sponde prative del Lago Brocan (2004 m).
Il lago si estende fin nei pressi del Rifugio Genova Figari, tuttavia questo è uno dei punti più comodi, dove i prati si spingono fin sulle sponde del lago. La digressione, consigliata, è solo di un centinaio di metri e richiede non più di qualche minuto.
Il sentiero costeggia per intero la sponda nord occidentale del lago ed arriva al Rifugio Genova Figari (2009 m, 1:50 - 2:05 ore dal Colle di Brocan).
Carta schematica - Itinerario 11.39
Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA [?]
[Scarica la traccia GPS in formato GPX]
Accessi: Il Rifugio Remondino si raggiunge seguendo l'itinerario 11.09.
Note: Itinerario sconsigliato in caso di scarsa visibilità o cattivo tempo. La probabile presenza di neve, anche in estate, sui due versanti del Colle di Brocan può rendere più difficoltoso il passaggio.
Cartografia: [Fra n.15] [AsF n.5] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.8]
(i riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia).
Ultimo aggiornamento: Estate 2015
2 - Il Lago Brocan e il Bacino del Chiotas dal sentiero per il Colle di Brocan (2015)
2 - Il Lago Brocan e il Bacino del Chiotas dal sentiero per il Colle di Brocan (2015)
8 - Il pianoro di rocce e detriti nei pressi del Lago di Nasta (2015)
8 - Il pianoro di rocce e detriti nei pressi del Lago di Nasta (2015)
9 - Il Lago di Nasta e la Cima di Nasta (2015)
9 - Il Lago di Nasta e la Cima di Nasta (2015)
3 - Le ripide pietraie che scendono verso il Lago Brocan (2015)
3 - Le ripide pietraie che scendono verso il Lago Brocan (2015)
7 - Pietraia che precede il Colle di Brocan (2015)
7 - Pietraia che precede il Colle di Brocan (2015)
6 - Il Colle di Brocan, sul versante ovest (2015)
6 - Il Colle di Brocan, sul versante ovest (2015)
11 - Il Rifugio Remondino (2015)
11 - Il Rifugio Remondino (2015)
10 - Il Lago di Nasta (2015)
10 - Il Lago di Nasta (2015)
4 - Uno dei due nevai che si trovano sul versante est del Colle di Brocan (2015)
4 - Uno dei due nevai che si trovano sul versante est del Colle di Brocan (2015)
1 - Il tratto tra rocce montonate non lontano dal Rifugio Genova Figari (2015)
1 - Il tratto tra rocce montonate non lontano dal Rifugio Genova Figari (2015)
Commenti all'itinerario 11.39
[Commenta l'itinerario] [Inizio pagina] [Menu] [Stampa]
Non sono presenti commenti per questo itinerario.
QR Code - Itinerario 11.39