Italiano Français Nederlands Deutsch English
Ordina per: località di partenza Ordina per: numero progressivo Ordina per: data ultimo aggiornamento Ordina per: numero di commenti Ordina per: lunghezza (ove disponibile)
Ordina per: dislivello in salita Ordina per: dislivello totale Ordina per: tempo di salita Ordina per: tempo totale Ordina per: difficoltà
[01] [02] [03] [04] [05] [06] [07] [08] [09] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [27] [28] [29] [30] [33] [34] [35] [39] [41] [42] [43]
Trekking 'Sui sentieri del Re'
11.28 Rifugio Livio Bianco - Colle di Valmiana - Rifugio Questa
Rifugio Livio Bianco (1890 m) - Colle di Valmiana (2916 m) - Passo di Costa Miana (2620 m) - Laghi inferiori di Valrossa (2485 m) - Lago inferiore di Valscura (2265 m) - Lago del Claus (2344 m) - Rifugio Questa (2388 m)
Traversata Rilievo effettuato con GPS [Commenta l'itinerario] [Leggi i commenti (0)] [Stampa]
12 - Panorama sul Massiccio dell'Argentera dal Passo di Costa Miana (2010)
12 - Panorama sul Massiccio dell'Argentera dal Passo di Costa Miana (2010)
Spettacolare traversata, lunga e faticosa, ma che offre panorami mozzafiato lungo tutto il tragitto: dalla salita al Colle di Valmiana, ai piedi del Monte Matto, in ambiente totalmente detritico dall'aspetto quasi lunare, alla discesa nel Vallone del Valasco, con il Massiccio dell'Argentera proprio di fronte, ai numerosi laghi e laghetti incastonati tra vertiginose pareti rocciose.
A Da Rifugio Livio Bianco (1890 m) a: Dislivello
[m]
Dislivello A/R
[m]
Tempo
[h:mm]
Tempo A/R
[h:mm]
Distanza
[m]
Difficoltà Segnavia
B Colle di Valmiana (2916 m) +1062 / -36 - 3:15 - 3:35  -  7731 E (1) N04 » N25 » N17
C Passo di Costa Miana (2620 m) +1202 / -472 - 4:30 - 5:00  -  11607 E (1) N17 » N27
D Laghi inferiori di Valrossa (2485 m) +1207 / -612 - 4:55 - 5:30  -  13021 E (1) N27 » N58
E Lago inferiore di Valscura (2265 m) +1305 / -930 - 6:05 - 6:45  -  17049 E (1) N58 » N27 » N23
F Lago del Claus (2344 m) +1433 / -979 - 6:40 - 7:25  -  18824 E (1) N22 | Via Alpina R141 | GTA
G Rifugio Questa (2388 m) +1513 / -1015 - 7:00 - 7:50  -  19854 E (1) N22 | Via Alpina R141 | GTA » = » N21 | Via Alpina R141 | GTA
(1) EE in caso di neve al Colle di Valmiana.
Descrizione: Dal Rifugio Livio Bianco (1890 m) si segue l'Itinerario 11.17 fino al bivio per il Colle di Valmiana situato poco sotto al Lago soprano della Sella.
Il Lago soprano della Sella, che apparirà ben evidente durante la salita al Colle di Valmiana, con i suoi 123.000 mq è il più esteso del Parco delle Alpi Marittime.
Al bivio si trascura il ramo di destra del sentiero (segnavia N25) per il Lago soprano della Sella e il Colle della Valletta, imboccando invece il ramo di sinistra (segnavia N17) che attraversa l'emissario del lago soprano. Il sentiero (a tratti ancora mulattiera) traversa in moderata salita alla base di rocce montonate, compiendo di quando in quando qualche tornante. Quando il sentiero scavalca la bastionata, scende leggermente verso la sottostante conca detritica, e la percorre con un traverso a mezzacosta sulla destra orografica. Lasciata sulla sinistra la traccia per la via normale al Monte Matto e, poco oltre, i resti di una evidente mulattiera che si stacca sulla sinistra, il sentiero si sposta sulla sinistra orografica del vallone e inizia a salire con una lunghissima serie di tornanti lungo pendii di detriti e macereti. Sul tratto più ripido del pendio 1, dove si perde ogni traccia della vecchia mulattiera e si prosegue su un sentierino, i tornanti si fanno via via più stretti e ripidi, mentre il panorama va aprendosi lentamente 1516; solo quando la pendenza diminuisce, riappare la mulattiera e la salita continua con ampie svolte 2. Si guadagna in questo modo l'insellatura del Colle di Valmiana (2916 m, 3:15 - 3:35 dal Rifugio Livio Bianco) 3, pochi metri prima del quale si trovano ancora i ruderi di un vecchio ricovero militare di fine '800 18.
Durante la salita non bisogna farsi trarre in inganno dal ben evidente Passo Cabrera; situato poco ad est del Colle di Valmiana, che costituisce il punto di massima depressione tra il Monte Matto e la Rocca di Valmiana ma non il punto di valico. Sebbene si presenti come un'ampia insellatura infatti, non è attraversato da itinerari escursionistici, a differenza del più elevato, e meno marcato, Colle di Valmiana.
Oltre il valico 417 il sentiero (segnavia N17) scende inizialmente con ripidi e stretti tornanti su fondo pietroso quindi, con ampie svolte in pietraia 19, segie lo spettacolare costone 5 che dal colle digrada verso la Punta Graveiretta. Senza raggiungere la modesta elevazione, il sentiero piega per breve tratto verso ovest, attraversando una valletta detritica e portandosi alla base di una dorsale rocciosa. Al bivio a quota 2505 si abbandona il segnavia N17, che scende direttamente a Pian del Valasco, e si imbocca a destra la diramazione (segnavia N27) per il Rifugio Questa. Il sentiero si addentra nel Vallone di Valmiana, salendo a tornanti su un pendio di magra erba e detriti 14. Lasciata a sinistra una piccola pozza d'acqua e, poco oltre a destra, la traccia della vecchia mulattiera che saliva ad una imposta reale di caccia, con un ampio semicerchio tra sfasciumi il sentiero si sposta sul versante opposto del vallone. Dopo aver risalito con un lungo traverso il fianco della Costa Miana 13, si raggiunge l'intaglio roccioso del Passo di Costa Miana (2620 m, 1:15 - 1:25 ore dal Colle di Valmiana) 12. Oltre il valico il sentiero entra nella Valrossa 11 e prosegue, per alcuni tratti come mulattiera 6, con un lungo traverso in moderata discesa. Il fondo idrico del vallone si raggiunge perdendo quota con alcuni tornanti; passato su una passerella in legno il piccolo emissario dei soprastanti Laghi inferiori di Valrossa, si incontra subito dopo a destra il bivio (segnavia N58) per i summenzionati laghi.
I due specchi d'acqua non si trovano lungo il sentiero, ma distano dal bivio solo pochi minuti e meno di una quindicina di metri di dislivello. In particolare, il più basso dei due Laghi inferiori di Valrossa (2485 m, 0:25 - 0:30 ore dal Passo di Costa Miana) 20, vicinissimo e circondato da qualche praticello, è un ottimo posto per godersi un po' di meritato riposo.
Tornati al bivio, dopo una breve risalita a tornanti sul versante opposto del vallone, inizia un lungo traverso in costa quasi pianeggiante, dapprima su mulattiera tra pietraie quindi su un aereo quanto panoramico sentiero che taglia ripidi pendii inerbiti. Quando riappare la mulattiera si perde quota fino ad un laghetto innominato a quota 2385 circa 710, per poi riguadagnare quota con breve risalita. Un altro traverso pianeggiante in costa 9, aggira le estreme propaggini della Cima Sud di Valrossa 8 e conduce nella Valscura. Con ampi tornanti si inizia la discesa che in breve porta ad incontrare la rotabile ex-militare (segnavia N23) che sale da Pian del Valasco. Si segue l'ampia carrareccia, in questo tratto ancora discretamente conservata, verso destra, in salita, fino al soprastante Lago inferiore di Valscura (2265 m, 1:10 - 1:15 ore dai Laghi inferiori di Valsrossa) da dove si continua per il Rifugio Questa (2388 m, 0:55 - 1:05 ore dal Lago inferiore di Valscura) lungo l'Itinerario 11.12.
Carta schematica - Itinerario 11.28
Mappa su base © OpenStreetMap contributors - licenza CC-BY-SA [?]
Accessi: Il Rifugio Livio Bianco è raggiungibile con l'Itinerario 11.17.
Note: -
Ultimo aggiornamento: Estate 2010
10 - Il Laghetto q.2385, non nominato (2010)
10 - Il Laghetto q.2385, non nominato (2010)
11 - La discesa in Valrossa (2010)
11 - La discesa in Valrossa (2010)
9 - Lo spettacolare panorama che si gode dal sentiero che taglia in costa i fianchi della Valrossa (2010)
9 - Lo spettacolare panorama che si gode dal sentiero che taglia in costa i fianchi della Valrossa (2010)
16 - Due dei Laghetti del Matto dal sentiero per il Colle di Valmiana (2010)
16 - Due dei Laghetti del Matto dal sentiero per il Colle di Valmiana (2010)
2 - I pendii detritici che conducono al Colle di Valmiana, ben visibile sullo sfondo (2008)
2 - I pendii detritici che conducono al Colle di Valmiana, ben visibile sullo sfondo (2008)
1 - Femmine di stambecco sui dirupi rocciosi (2008)
1 - Femmine di stambecco sui dirupi rocciosi (2008)
8 - Panorama sul Massiccio dell'Argentera e su Pian del Valasco dalle estreme propaggini della Cima sud di Valrossa (2010)
8 - Panorama sul Massiccio dell'Argentera e su Pian del Valasco dalle estreme propaggini della Cima sud di Valrossa (2010)
19 - La discesa su sentiero in pietraia dal Colle di Valmiana (2010)
19 - La discesa su sentiero in pietraia dal Colle di Valmiana (2010)
4 - Panorama dal Colle di Valmiana (2008)
4 - Panorama dal Colle di Valmiana (2008)
13 - Il Massiccio dell'Argentera dal traverso che conduce al Passo di Costa Miana (2010)
13 - Il Massiccio dell'Argentera dal traverso che conduce al Passo di Costa Miana (2010)
20 - Il più basso dei due Laghi inferiori di Valrossa (2010)
20 - Il più basso dei due Laghi inferiori di Valrossa (2010)
18 - I resti del ricovero militare ottocentesco al Colle di Valmiana (2010)
18 - I resti del ricovero militare ottocentesco al Colle di Valmiana (2010)
7 - Il Laghetto q.2385, non nominato (2008)
7 - Il Laghetto q.2385, non nominato (2008)
6 - Un tratto di mulattiera in Valrossa (2008)
6 - Un tratto di mulattiera in Valrossa (2008)
15 - Il Lago soprano della Sella dal sentiero per il Colle di Valmiana (2010)
15 - Il Lago soprano della Sella dal sentiero per il Colle di Valmiana (2010)
17 - Il Massiccio dell'Argentera, sullo sfondo a sinistra, dai pressi del Colle di Valmiana (2010)
17 - Il Massiccio dell'Argentera, sullo sfondo a sinistra, dai pressi del Colle di Valmiana (2010)
5 - Femmine di stambecco con i piccoli dell'anno (2008)
5 - Femmine di stambecco con i piccoli dell'anno (2008)
14 - Il tratto di sentiero nel Vallone di Valmiana; sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
14 - Il tratto di sentiero nel Vallone di Valmiana; sullo sfondo, il Massiccio dell'Argentera (2008)
3 - Al Colle di Valmiana (2008)
3 - Al Colle di Valmiana (2008)
Commenti all'itinerario 11.28
[Commenta l'itinerario] [Inizio pagina] [Menu] [Stampa]
Non sono presenti commenti per questo itinerario.
QR Code - Itinerario 11.28