Itinerario 12.02

12.02 Vallone di Riofreddo, q.1518 - Lago dell'Aver soprano

Vallone di Riofreddo, q.1518 (1518 m) - Lago dell'Aver sottano (2126 m) - Lago dell'Aver soprano (2342 m)

+824 / -0

Dislivello [m]

2:20 - 2:40

Tempo [h:mm]

4983

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Piacevole salita ai due Laghi dell'Aver, dapprima in freschi boschi di conifere, quindi su pendii assolati. Bello il panorama dal lago superiore sul vallone appena risalito.

A Da Vallone di Riofreddo q.1518 (1518 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Lago dell'Aver sottano (2126 m) +608 / -0
(+608 / -608)
1:45 - 2:00
(2:50 - 3:15)
3719
(7438)
E P15
C Lago dell'Aver soprano (2342 m) +824 / -0
(+824 / -824)
2:20 - 2:40
(3:45 - 4:20)
4983
(9966)
E P15 » P59

Dal posteggio nel Vallone di Riofreddo, q.1518, si prosegue sulla strada sterrata diretta verso sud seguendo l'Itinerario 12.24 fino al bivio sulla destra con il sentiero per i Laghi dell'Aver ed il Colle della Lombarda.
Imboccato il bel sentiero (segnavia P15), ci si addentra nel Vallone dell'Aver in un bosco di abete bianco 1, salendo con qualche tornante. Si raggiunge la displuviale con il valloncello a fianco e la risale ripidi, tendendo in basso alla propria destra il torrente che scende dal Lago dell'Aver sottano.
La salita prosegue in notevole pendenza, con una serie di stretti tornanti nel fresco bosco di conifere, con i larici che man mano rimpiazzano gli abeti. Ad una radura, un ripido traverso in diagonale verso destra porta fuori dal bosco e raggiunge una assolata valletta invasa da detriti e una fitta vegetazione arbustiva 2. Si attraversa il letto secco del ruscello (che in questo punto scorre sotterraneo) e ci si sposta sul versante sinistro orografico della valletta. Traversando in diagonale il pendio 4, ci si innalza ripidi mantenendosi a fianco del ruscello (nuovamente in superficie), sempre tra bassa vegetazione, fino a raggiungere la testata della valletta.
Qui il sentiero piega ancora a destra (nord-ovest) con alcuni tornanti e, seguendo il percorso del ruscello, raggiunge la bella conca del Lago dell'Aver sottano (2126 m, 1:45 - 2:00 ore dal Vallone di Riofreddo, q.1518) 536.
Si costeggia la sponda nord-est del lago e, poco oltre lo specchio d'acqua, si incontra una biforcazione: si tralascia a sinistra il bivio con il sentiero per il Colle dei Morti (segnavia P15), e si prosegue innanzi in direzione ovest (segnavia P59). Si risale il pendio prativo con numerosi tornanti 7, dapprima ampi poi sempre più stretti e ripidi. Un traverso verso sinistra porta infine al Lago dell'Aver soprano (2342 m, 0:35 - 0:40 ore dal Lago dell'Aver sottano) 89.
Presso il lago si incontra un bivio: il segnavia P59 prosegue verso ovest per il Colle dell'Aver, mentre il segnavia P15B (e 'Giro dei Laghi') piega a destra in direzione del Lago Martel.

Carta schematica - Itinerario 12.02

Mappa su base © OpenStreetMap contributors - licenza CC-BY-SA

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Stura fino a Vinadio. Poco oltre Vinadio si prende il bivio a sinistra per il Colle della Lombarda e Sant'Anna di Vinadio. Dopo numerosi tornanti, si svolta nuovamente a sinistra per il Vallone di Riofreddo. Si risale il vallone su una stretta strada asfaltata fino ad incontrare sulla destra un edificio di recente costruzione. Si può lasciare la macchina nello slargo di fronte all'edificio (fontana) o proseguire ancora per 150m circa dove si trova un altro posteggio e la strada diventa chiusa al traffico veicolare privato.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.13] [AsF n.5] [IGC n.112] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Estate 2015

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 12.02

Agnes80

sabato 25 luglio 2009

[ 84.223.*.*]

Ora la strada che porta alla partenza dell'itinerario è perfettamente ri-asfaltata. Il sentiero è in condizioni ottime a differenza di quello per il Lago Martel che non ho visto. Lago Inf. è un ottima idea per un escursione breve e poco affollata (1h 30m con passo tranquillo). Saluti

Commenta l'itinerario 12.02

6 - Il Lago dell'Aver sottano, salendo al lago soprano (2015)
6 - Il Lago dell'Aver sottano, salendo al lago soprano (2015)
8 - Il Lago dell'Aver soprano (2015)
8 - Il Lago dell'Aver soprano (2015)
4 - Il Vallone dell'Aver, a valle del Lago dell'Aver sottano (2015)
4 - Il Vallone dell'Aver, a valle del Lago dell'Aver sottano (2015)
3 - Il Lago dell'Aver sottano (2004)
3 - Il Lago dell'Aver sottano (2004)
1 - Il bosco di conifere che si attraversa all'inizio dell'itinerario (2004)
1 - Il bosco di conifere che si attraversa all'inizio dell'itinerario (2004)
2 - Il Vallone dell'Aver, dal sentiero per il Lago dell'Aver sottano (2004)
2 - Il Vallone dell'Aver, dal sentiero per il Lago dell'Aver sottano (2004)
5 - Il Lago dell'Aver sottano (2004)
5 - Il Lago dell'Aver sottano (2004)
9 - Il Lago dell'Aver soprano. Sullo sfondo, il Monte Aver (2015)
9 - Il Lago dell'Aver soprano. Sullo sfondo, il Monte Aver (2015)
7 - La conca del Lago dell'Aver sottano vista dal Lago dell'Aver soprano (2015)
7 - La conca del Lago dell'Aver sottano vista dal Lago dell'Aver soprano (2015)
×