Itinerario 12.24

12.24 Vallone di Riofreddo, q.1518 - Rifugio Malinvern Città di Ceva

Vallone di Riofreddo, q.1518 (1518 m) - Rifugio Malinvern Città di Ceva (1839 m)

+322 / -1

Dislivello [m]

1:05 - 1:15

Tempo [h:mm]

3359

Distanza [m]

Difficoltà

Tipologia

Una strada di fondovalle, parte asfaltata e parte sterrata, risale il bel Vallone di Riofreddo fino al Rifugio Malinvern, punto di partenza per numerose escursioni.

Profilo altimetrico - Itinerario 12.24
A Da Vallone di Riofreddo q.1518 (1518 m) a: Dislivello [m]
(andata e ritorno)
Tempo [h:mm]
(andata e ritorno)
Distanza [m]
(andata e ritorno)
Difficoltà Segnavia
B Rifugio Malinvern Città di Ceva (1839 m) +322 / -1
(+323 / -323)
1:05 - 1:15
(2:00 - 2:15)
3359
(6718)
T P50

Dal posteggio nel Vallone di Riofreddo, q.1518, si prosegue sulla strada sterrata diretta verso sud (segnavia P50).

La strada che risale il Vallone di Riofreddo è inizialmente a fondo sterrato 3, poi alterna brevi tratti di sterrato e asfalto, ed infine termina in gran parte asfaltata o in cemento.

La strada si inoltra nel vallone tra larici ed abeti 41. Oltre un ponte in cemento su un affluente del Rio Freddo 25, si trascurano sulla destra due sentieri, tra loro distanti circa 300 metri, che si ricongiungono poco a monte e si dirigono al Lago Martel e al Lago Nero.

Dei due sentieri, il primo risulta il più logico (e breve) per chi proviene da valle e vuole salire al Lago Martel.
Il secondo, contrassegnato dal segnavia P15B, rappresenta anche la partenza ufficiale dell'itinerario denominato 'Giro dei Laghi', che oltre al Lago Martel raggiunge anche i Laghi dell'Aver e ridiscende sulla strada sterrata circa 600 metri più avanti.

Subito dopo un secondo ponte, sempre in cemento, si trascura ancora a destra il sentiero per i Laghi dell'Aver e per il Colle della Lombarda (segnavia P15; qui giunge il 'Giro dei Laghi' per chi sale lungo il segnavia P15B).
Passati i ruderi del Gias La Grotta (fontana spesso in secca), a quota 1740 circa si tralascia sulla sinistra il bivio con il sentiero per il Lago Malinvern e il Colletto di Valscura (già segnavia P13).

Questo sentiero punta direttamente al Colletto di Valscura senza passare dal Rifugio Malinvern Città di Ceva, di fatto accorciando il percorso. Tuttavia, la passerella che attraversava il torrente è ormai mancante da anni, ed il guado non risulta agevole in caso di acqua abbondante; in tal caso bisogna prima raggiungere il rifugio e poi scendere alla sottostante passerella per attraversare il corso d'acqua.

Si continua lungo la strada, ora con fondo in asfalto, in discreta salita. Circa al termine dell'asfalto, quando anche la pendenza diminuisce, si trascurano a destra due sentieri, a un centinaio di metri uno dall'altro: entrambi si ricongiungono e conducono ai Laghi della Valletta (erroneamente indicati su alcune carte come Laghi d'Orgials) e al Colle d'Orgials, ma solo il secondo dei due sentieri (segnavia P14) è indicato da una palina segnavia.
La strada, ormai ai piedi del rifugio e nuovamente sterrata, compie un tornante a sinistra, dove stacca sulla destra il sentiero per il Lago Malinvern e il Colletto di Valscura (segnavia P13), e termina di fronte al Rifugio Malinvern Città di Ceva, meglio noto solo come Rifugio Malinvern (1839 m, 1:05 - 1:15 ore dal posteggio nel Vallone di Riofreddo, quota 1518) 6.

Carta schematica - Itinerario 12.24

Scarica la traccia GPS in formato GPX

Mappa su base © OpenStreetMap contributors, SRTM; map style © OpenTopoMap - licenza CC-BY-SA

Accessi

Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Stura fino a Vinadio. Poco oltre Vinadio si prende il bivio a sinistra per il Colle della Lombarda e Sant'Anna di Vinadio. Dopo numerosi tornanti, si svolta nuovamente a sinistra per il Vallone di Riofreddo. Si risale il vallone su una stretta strada asfaltata fino ad incontrare sulla destra un edificio di recente costruzione. Si può lasciare la macchina nello slargo di fronte all'edificio (fontana) o proseguire ancora per 150m circa dove si trova un altro posteggio e la strada diventa chiusa al traffico veicolare privato.

Note

--

Pernottamento

--

Cartografia

[Fra n.13] [AsF n.5] [Blu n.1] [IGC n.113] [IGC n.112] [IGC n.8]
I riferimenti dettagliati alle carte sono disponibili nella sezione Bibliografia.

Ultimo aggiornamento

Estate 2015

QR code

Inquadra il QR code con l'apposita App del tuo telefonino per essere indirizzato a questa pagina web.

QR Code - Itinerario 12.24

Non sono presenti commenti per questo itinerario.

Commenta l'itinerario 12.24

5 - Farfalla su Giglio martagone (2005)
5 - Farfalla su Giglio martagone (2005)
2 - Epilobio (<i>Epilobium angustifolium</i>) in fiore sulle sponde di un affluente del Rio Freddo (1997)
2 - Epilobio (Epilobium angustifolium) in fiore sulle sponde di un affluente del Rio Freddo (1997)
1 - Il Vallone di Riofreddo (1997)
1 - Il Vallone di Riofreddo (1997)
3 - La sterrata che risale il Vallone di Riofreddo. Il Monte Malinvern alla testata della valle (2005)
3 - La sterrata che risale il Vallone di Riofreddo. Il Monte Malinvern alla testata della valle (2005)
6 - Il Rifugio Malinvern (2005)
6 - Il Rifugio Malinvern (2005)
4 - Il Monte Malinvern (2005)
4 - Il Monte Malinvern (2005)
×